Ecologia

Quanto costa all’ambiente il cibo che mangiamo

Anche la produzione di cibo inquina: uno studio inglese ha calcolato l'impronta ecologica di oltre 57.000 prodotti alimentari che acquistiamo.

Stimare il reale impatto ambientale di ciò che mettiamo sulle nostre tavole è decisamente complesso, soprattutto perché fino ad oggi non c'è mai stato un indice univoco che permettesse di confrontare l'impronta ecologica dei diversi cibi che mangiamo.

Costi ambientali. A risolvere il problema ci ha pensato un team di ricercatori britannici che, per la prima volta, è riuscito a mettere a punto una scala con la quale misurare il costo ambientale di ogni singolo alimento ma anche di ogni prodotto alimentare acquistabile nei supermercati. Con questi dati, i ricercatori hanno quindi creato un indice relativo a 100 gr di prodotto e lo hanno applicato alla quasi totalità dell'assortimento di un comune supermercato. Lo studio è stato pubblicato su PNAS.

Michael Clark e i suoi colleghi dell'Università di Oxford hanno utilizzato le informazioni pubblicamente disponibili su oltre 57.000 cibi e bevande comunemente venduti nei supermercati inglesi, e li hanno classificati in base a quattro parametri correlati al loro ciclo produttivo: l'emissione di gas serra, il consumo di suolo, il consumo di acqua e il potenziale di eutrofizzazione, cioè la quantità di fosfati rilasciati nell'acqua o nell'aria come conseguenza del ciclo produttivo. I ricercatori hanno quindi utilizzato foodDB, un big data messo a punto dalla stessa Università di Oxford che raccoglie e analizza su base quotidiana i dati su tutti i prodotti alimentari commercializzati in 12 supermercati del Regno Unito. 

Cibo green. Lo studio ha confermato come, in generale, i prodotti a base di cereali, frutta e verdura, hanno un impatto ambientale molto più basso rispetto ai prodotti a base di carne, pesce o latticini. Soprattutto, ha rilevato come ci sia una grande varietà di impronta ecologica anche per gli alimenti non a base di carne: insomma, dal punto di vista di impatto ambientale, non tutti i biscotti o le verdure sono uguali. Infine, ciò che emerge dalla ricerca, è come i prodotti più green, e tra questi anche numerosi sostituti della carne come la soia o il tofu, siano anche quelli con il profilo nutrizionale migliore.

28 agosto 2022 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us