Ecologia

Pranzo al lavoro? Migliaccio: "Latte e due fette biscottate per restare attivi"

I consigli del presidente della Società italiana di Scienza dell'Alimentazione: "Per chi vuole lavorare al meglio il pranzo deve essere leggero. Se si mangia a mensa preferire cibi alla griglia, meglio un secondo e un contorno. Il primo una sola volta a settimana"

Roma, 30 gen. - (AdnKronos) - "Se si vuole lavorare davvero bene dopo aver mangiato, l'ideale è pranzare con un bicchiere di latte e due fette biscottate e poi magari fare merenda per evitare di arrivare a cena con troppo fame". Il consiglio arriva dal presidente della Società italiana di Scienza dell'Alimentazione, Pietro Antonio Migliaccio.

"Per chi d'abitudine mangia alla mensa aziendale o alla tavola calda sotto l'ufficio - avverte il nutrizionista - c'è il rischio di cadere vittima della sindrome da banchetto che fa scattare in noi la voglia di riempire il piatto con ogni bendidio e il rischio conseguente di mangiare più del necessario. Per questo - aggiunge Migliaccio - io consiglio di regola di scegliere un secondo e una verdura o un secondo e una fetta di pane e, una volta a settimana un primo piatto e niente altro. Se la mensa offre la possibilità di prendere cibi cotti al momento alla griglia, quello è l'ideale perché così possiamo contenere anche i condimenti. Poi a cena si riequilibra con le sostanze mancanti".

Se invece sul posto di lavoro non c'è la mensa e si è costretti a mangiare in bar o rosticcerie "va bene un trancio di qualsiasi pizza - afferma Migliaccio - l'importante è prenderne una dose misurata. Che si scelga un pezzo di pizza bianca o di altro gusto non cambia di molto le calorie. Per quanto riguarda i panini in media bisogna restare sui 60-80 grammi di pane e 50 di companatico, evitando di mangiare le stesse cose tutti i giorni. Per esempio d'estate possiamo pranzare con una macedonia col gelato o per i più golosi con una fetta di dolce".

Chi invece per scelta o per necessità decide di portarsi il cibo da casa, "può variare di più e magari prepararsi una buona pasta e fagioli e un frutto facendo un pasto completo".

Ma proprio per riequilibrare l'alimentazione quotidiana nella quale non dovrebbero mai mancare 5 dosi di frutta e verdura, Migliaccio ha inventato la dieta dei colori, una dieta da fare un giorno a settimana per rimetterci in pari con le carenze degli altri giorni.

Colazione: una macedonia di frutta fresca di stagione con noci. Metà mattina: una spremuta di melagrana o di pompelmo o di arancia. Pranzo: Un’insalata di lattuga, radicchio, funghi e mele oppure un’insalata di finocchi e arance. Pomeriggio: un centrifugato di carote e mele oppure una macedonia di mirtilli e lamponi. Cena: Scarola cotta con pinoli oppure cavolfiori al vapore con limone.

30 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us