Ecologia

Pesci polari nelle profondità del Mediterraneo

Una fauna inattesa di specie invasive, tipiche di ben altre latitudini, è stata scoperta al largo del Libano, a 1.000 metri di profondità.

Si nascondevano a profondità difficili da esplorare, chissà da quanto tempo: creature marine tipiche del nord Atlantico e delle regioni polari sono state rinvenute al largo del Libano, da un sottomarino a comando remoto calato a un chilometro di profondità.

Quando hanno visto uno squalo lanterna atlantico (gen. Etmopterus) nuotare in queste acque, con il suo caratteristico bagliore azzurro, i biologi marini dell'agenzia per la conservazione Oceana, che ha guidato la spedizione, non credevano ai loro occhi. Questo pesce è tipico delle fredde acque dell'Atlantico settentrionale, così come la stella marina del genere Leptasterias, un organismo di colore scarlatto tipico dei mari polari, anch'esso ospite dei fondali libanesi.

Ancora non è chiaro come siano arrivati. Le basse temperature e la scarsità di predatori naturali in queste acque profonde potrebbero aver favorito la loro sopravvivenza, ma non si può dire con certezza da quando queste specie si siano insediate nei nostri mari. Potrebbero trovarsi lì da tempo e, semplicemente, nessuno li ha mai visti.

"Alieni" pericolosi. I ricercatori hanno trovato, nei fondali al largo del Libano, anche specie invasive originarie del Mar Rosso, come il pesce scorpione o il pesce coniglio (gen. Siganus), che preoccupano di più perché si tratta di specie voraci che limitano fortemente la biodiversità e la massa vivente nel proprio habitat. L'ipotesi è che questi siano arrivati fin qui nell'acqua di zavorra delle navi che passano attraverso il canale di Suez.

Questa ricerca servirà a individuare nei fondali libanesi nuove aree marine da proteggere. Qui sotto, le immagini di alcune delle specie osservate in un video del New Scientist.

4 dicembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us