Pesca pericolosa

Se per voi la pesca è un hobby con cui passar qualche ora lieta a contatto con la natura, la ricerca recentemente pubblicata su Science sull'impatto della pesca ricreativa in mare, potrebbe...

2004824194658_5
Pesca pericolosa
Se per voi la pesca è un hobby con cui passar qualche ora lieta a contatto con la natura, la ricerca recentemente pubblicata su Science sull'impatto della pesca ricreativa in mare, potrebbe preoccuparvi. Secondo uno studio iniziato 22 anni fa, infatti, la pesca per divertimento rappresenta negli Stati Uniti il 23 per cento del pescato in eccesso (rispetto alla quantità che garantirebbe all'ambiente marino un buon equilibro). Per alcune specie fanno addirittura più danni i pescatori della domenica che la pesca per fini commerciali. Gli esperti mettono dunque in guardia dal sottovalutare l'impatto di questo settore della pesca se si vogliono salvaguardare gli ecosistemi. Nella foto, il faccione di un merluzzo molva (Ophiodon elongatus), particolarmente diffuso nel Mediterraneo e nell’Atlantico . Foto: © OAR/National Undersea Research Program (NURP)
28 Agosto 2004 | Anita Rubini