Ecologia

Partecipazione e sviluppo, la responsabilità sociale secondo Whirlpool

Napoli, 14 set. - (AdnKronos) - Un riconoscimento dedicato ai temi della legalità e dell'impegno civile e volto a valorizzare le migliori attività di responsabilità sociale quale modello e strumento di cittadinanza attiva. Questo il Premio sulla Responsabilità Sociale 'Amato Lamberti', intitolato alla memoria del sociologo che fu tra i principali studiosi dei fenomeni della camorra.

Il premio, alla sua seconda edizione, è organizzato dall’Associazione Jonathan onlus e dal gruppo di imprese sociali Gesco con il sostegno di Whirlpool/Indesit che dal Comune di Sorrento ha ricevuto il premio “per l’impegno nel promuovere la responsabilità sociale come modello di partecipazione e sviluppo”.

“Questo tipo di collaborazione tra pubblico, privato e terzo settore è un modo importante per contribuire a una cultura del cambiamento” ha dichiarato il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo secondo cui "l’esempio di attenzione e sensibilità che una grande realtà industriale quale Whirlpool mostra verso il nostro territorio va in questa direzione".

A ritirare il premio Alessandro Magnoni, direttore comunicazione esterna e relazioni istituzionali Whirlpool Emea: “Da oltre 100 anni la storia di Whirlpool è guidata da principi di responsabilità sociale volti a far sentire, in tutti i territori dove operiamo, un supporto da parte dell’azienda che vada anche ben al di là dell’impatto economico e produttivo. La cooperazione con l’Associazione Jonathan, che si articola anche in altri paesi, è uno dei molti esempi concreti della vicinanza dell’azienda al territorio".

Whirlpool, infatti, ha dato vita fin dal 1998 insieme all’Associazione Jonathan al progetto Jonathan-Whirlpool al fine di reintegrare nella collettività ragazzi con problemi sociali e penali attraverso la ricerca di strumenti educativi e innovativi e di sensibilizzarli sull’importanza del rispetto delle regole prendendo spunto dalle norme comportamentali sul lavoro.

Il progetto, realizzato con il patrocinio del ministero della Giustizia, nel 2008 ha ricevuto l’apprezzamento dalla Presidenza della Repubblica con una targa di riconoscimento e ha consentito nel corso degli anni a circa 100 ragazzi un pieno reintegro nella collettività e il recupero di un’identità e di un ruolo sociale basato su valori condivisi.

Nel 2009, inoltre, dalla collaborazione tra l’Azienda e l’Associazione, è nato il Progetto Jonathan–Vela. Protagonisti dell’iniziativa alcuni ragazzi minorenni sottoposti a misura cautelare e collocati presso le comunità Jonathan e Oliver, con alle spalle storie di disagio, degrado, abbandono e violenza, sia subita che perpetrata.

L’obiettivo è il reinserimento nella società attraverso la rieducazione. Il progetto Vela è un progetto educativo, con fini di prevenzione e di recupero, che attraverso lo sport offre ai ragazzi la possibilità di costruirsi un’identità adulta intorno a tre parole chiave: disciplina, rispetto delle regole e rispetto dell’altro.

14 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us