Ecologia

Nuova luce a Cagliari, con 8mila Led i consumi energetici crollano del 60%

Il progetto realizzato con la tecnologia Philips consente una riduzione delle emissioni di Co2 pari a 4.500 tonnellate l’anno

Roma, 17 nov. - (AdnKronos) - A Cagliari l'illuminazione è intelligente tanto da consentire un risparmio energetico del 60% e una riduzione delle emissioni di Co2 pari a 4.500 tonnellate l’anno. Il progetto realizzato con la tecnologia Led di Philips, prevede un’installazione di 8.000 punti luce rispetto ai 9.000 punti luce gestiti da Gemmo. L’intervento di riqualificazione di cui si è fatto carico Gemmo, è stato realizzato sui pali esistenti dei principali ingressi della città, con la copertura Philips Cagliari 19dell’asse mediano, delle zone residenziali e dell’area dello stadio Sant’Elia.

Dai 250 watt delle precedenti soluzioni al sodio ad alta pressione installate si è passati ai 110 w, con un consumo che è diminuito da 10 GWh ora a 3 GWh. Oltre alla riduzione dell’impatto energetico e ambientale, il sistema di telecontrollo degli apparecchi Gemmo ha consentito di impostare con profili di dimmerazione la gestione la luce, abbassandola nelle ore notturne, e di monitorare costantemente l’utilizzo di energia ed eventuali guasti e disservizi in tempo reale, per raggiungere un risparmio dei consumi.

Grazie ad una minore dispersione della luce verso l’alto e ad una maggiore concentrazione dell’illuminazione in strada si è ridotto l’inquinamento luminoso. Il passaggio da una luce gialla al sodio ad una luce bianca Led, ha garantito, infatti, una miglior percezione della luce da parte dell’occhio umano e quindi una maggiore sicurezza sulle strade.

17 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us