Ecologia

Non ci sono più profumi (e api) di una volta

La primavera è sempre meno "odorosa"? Colpa dell'inquinamento! Dai gas di scarico alle emissioni industriali, le attività dell'uomo stanno divorando gli odori della natura. E i primi a pagarne le conseguenze sono gli insetti come le api, che abbandonano gli alveari alla ricerca di profumi che non esistono più. (Andrea Porta, 23 aprile 2008)

Se siete tra quelli che si lamentano che le zucchine di oggi non hanno sapore, sappiate che nemmeno i fiori se la cavano bene. Perché a quanto pare i fiori stanno progressivamente perdendo il loro profumo, inglobato, o addirittura annullato, dai gas prodotti dall'inquinamento. La scoperta viene da una ricerca dell'Università della Virginia (Usa), che ha impiegato un modello matematico per studiare il movimento delle molecole odorose. «Quelle prodotte dai fiori in ambienti poco inquinati», spiega Jose D. Fuentes, che ha partecipato allo studio, «riescono a percorrere fino a 1.000/1.200 metri. Oggi, nei luoghi più inquinati, percorrono solamente 200 o 300 metri.» L'inquinamento, e in particolare le molecole prodotte dai gas di scarico delle autovetture, "catturano" i profumi emessi da petali e boccioli, distruggendoli.

LE API

Clicca sul tag "api", più in basso in questa pagina, per avere l'elenco di foto e notizie correlate a questo insetto.

L'ODORE DELLA PRIMAVERA

colony collapse disorder

23 aprile 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us