Ecologia

Natale, mezza Italia lo vuole sobrio: basta sprechi a tavola e sotto l'albero

Roma, 18 dic. - (AdnKronos) - Un Natale all'insegna della sobrietà. E' quello che quasi la metà degli italiani (44%) si prepara a vivere in questo 2015. E il no allo spreco parte dalla tavola dove durante le feste, ne è consapevole l'83% dei cittadini, l'aumento del cibo destinato a finire nella spazzatura subisce un'impennata. Una cattiva pratica a cui sempre più italiani dicono basta. Perché festa sì ma senza schiaffi alla miseria. E allora ben venga per 4 italiani su 5 (l'86%) anche una 'Christmas bag' che consenta di portare a casa gli avanzi a chi sceglierà di passare cenone del 24 o pranzo del 25 al ristorante.

Stando all'ultima indagine dell’Osservatorio nazionale sugli sprechi Waste Watcher di Last Minute Market/Swg, Natale per più della metà del campione (il 57%) non è più e non deve essere la festa simbolo del benessere e dell'abbondanza, anche se per il 43% dei cittadini la tradizione dell'opulenza natalizia è dura da sconfiggere.

Ma a Natale, secondo gli intervistati, lo spreco non passa solo dalla tavola. Se per il 43% la parte del leone nei cassonetti dell'immondizia la fa proprio il cibo, il 41% dei cittadini pensa che per le feste ci sia anche un gran spreco di soldi.

Al terzo posto poi ci sono carta e imballaggi per i vari pacchi e pacchetti da mettere sotto l'albero. Fra le idee più gettonate per evitare questo tipo di spreco, 35 italiani su 100 votano per contenitori di latta, quindi riutilizzabili. "Intelligente e originale" viene considerata anche l'idea di avvolgere i regali in sciarpe, stoffe o strofinacci natalizi.

18 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us