Ecologia

Nasce Seri.co 2015, la nuova certificazione per una moda pulita

Roma, 8 ott. - (AdnKronos) - La sostenibilità chiama e la moda risponde con un nuovo sistema di certificazione 'Seri.co 2015'. Obiettivo? Portare l'intera filiera tessile verso lo zero scarico di sostanze chimiche pericolose (ZDHC –Zero Discharge Hazardous Chemicals) entro il 2020. E' così che Clerici Tessuto e le oltre 50 aziende comasche certificate con il marchio Seri.Co accettano la sfida lanciata da Greenpeace con la campagna Detox.

Il marchio Seri.co nasce nel 2001 come sistema di certificazione delle aziende seriche per rispondere alle richieste del mercato tessile in materia di responsabilità sociale, per garantire il rispetto di requisiti tecnici minimi necessari per la realizzazione di un prodotto di qualità e per garantire il ‘’miglior saper fare’’ in ogni fase di lavorazione nella nobilitazione del tessuto.

Dal confronto fra le richieste della campagna Detox di Greenpeace e i capitolati dei diversi brand della moda è nato un nuovo sistema di certificazione “Seri.co 2015”.

"Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto Seri.co 2015 perché siamo fermamente convinti che la bellezza della moda si possa esprimere anche attraverso la sua sostenibilità e che l'intera filiera produttiva debba fare la propria parte per lasciare alle generazioni future un mondo migliore", afferma il direttore generale di Clerici Tessuto, Roberto Cozzi.

"Clerici Tessuto e le aziende della Filiera Filo d'Oro di cui fa parte, hanno già iniziato ad eliminare dalla propria produzione tutte le sostanze individuate come altamente tossiche dal Regolamento Europeo Reach e ci impegniamo ora a mettere in pratica una politica rispetto all'utilizzo della chimica che non impieghi più composti tossici, per arrivare entro il 2020 ad una loro completa eliminazione", conclude Cozzi.

8 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us