Ecologia

Miseria Ladra in piazza Montecitorio, è la Giornata Mondiale contro la povertà

La campagna di Libera e Gruppo Abele torna ad accendere i riflettori su 16 milioni di indigenti in Italia

Roma, 17 ott. - (AdnKronos) - Più di 10 milioni di persone in povertà relativa e 6 milioni che vivono in condizione di povertà assoluta. Sono i dati dell'Italia che Libera e Gruppo Abele tornano a sottolineare oggi, in occasione della Giornata Mondiale per l'eliminazione della povertà, portando in piazza Montecitorio la campagna Miseria Ladra per dare voce alle vittime della crisi e a chi vive in condizione di indigenza.

Un microfono aperto a disposizione di chi ha voluto raccontare la propria storia e per l'attore e regista palermitano Luigi Lo Cascio che si è unito a "Miseria Ladra" recitando una poesia di Ignazio Buttitta. Riflettori accesi sui 16 milioni di persone che nel nostro Paese vivono in una condizione di difficoltà "in un Paese fragile, segnato dalla disoccupazione e dalla disuguaglianza - fanno sapere gli organizzatori - il rischio di rimanere in condizioni d'indigenza nel nostro Paese è tra i più alti d'Europa: 32,3% rispetto alla media del 26%".

A questo si aggiungono "1.423 minori indigenti, una dispersione scolastica del 17,6% contro il 13,5% della medie europea; oltre 3,2 milioni di disoccupati, più del 44% di disoccupazione tra i giovani con punte ben oltre il 60% al sud e 4 milioni di precari".

In questo scenario, sono le mafie a trarre i maggiori benefici, denuncia Miseria Ladra: 54 i clan impegnati in attività di riciclaggio e usura; 93,5 i crimini ogni giorno contro l'ambiente, aumentati del 170% negli ultimi tre anni.

Il Gruppo Abele e Libera attraverso "Miseria Ladra" vogliono rimettere al centro del dibattito pubblico e politico il contrasto alla povertà e la necessità di rilanciare il welfare, le politiche sociali e di integrazione e gli investimenti pubblici. E costruire una consapevolezza condivisa con gli attori del terzo settore e le realtà di volontariato laico e cattolico sulla relazione tra welfare, lotta alle mafie e politica economica europea.

17 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us