Ecologia

Menù bimbi biologico e sostenibile, l'iniziativa di Ikea e Wwf

Roma, 1 set. - (AdnKronos) - Un menù biologico per bambini. Per sensibilizzare i più piccoli sui temi dell'alimentazione sostenibile e della tutela ambientale, Ikea ha studiato - in collaborazione con Wwf Italia - tre menù biologici racchiusi in speciali box colorati: Bio Pizza, Merenda Bio e le polpette vegetariane. I box sono in vendita da oggi per i bambini fino ai 12 anni. Ogni anno circa 16 milioni di famiglie italiane mangiano in uno dei 21 ristoranti Ikea Food.

Dentro ciascuna delle "scatole-gioco" è contenuto un gioco di carte, il Memory. Sei coppie di card staccabili e collezionabili che raffigurano gli animali più minacciati del Pianeta, su cui si concentrano le azioni Wwf sul campo (lupo, orso polare, tigre, civetta delle nevi, gorilla, rinoceronte e, tra gli altri, naturalmente il panda). Le scatole sono in cartone certificato Fsc - realizzato con materiale proveniente da foreste gestite in modo sostenibile - e, una volta staccate le card, possono essere riutilizzate come mangiatoia per uccellini.

Acquistando i menu bimbi, i clienti Ikea avranno la possibilità di sostenere il Programma Adozioni del Wwf, un progetto di sostegno a distanza promosso a livello internazionale grazie al quale è possibile adottare simbolicamente un cucciolo di panda, tigre, elefante e di molte specie tra le più minacciate.

Ikea e Wwf collaborano dal 2012: in tutti i ristoranti Ikea si può scegliere un primo piatto realizzato con i prodotti della linea “Terre dell’Oasi”, provenienti da un’agricoltura naturale e sostenibile all’interno di alcune delle aree naturali tutelate dal Panda. Nel 2013 Ikea ha inoltre lanciato in collaborazione con Wwf una speciale vaschetta d’asporto per il cibo che i clienti non riescono a consumare al ristorante, per ridurre lo spreco alimentare dei propri punti vendita.

1 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us