Ecologia

Mediterraneo habitat ideale anche per specie di medusa tropicale

Roma, 23 lug. - (AdnKronos) - Il mediterraneo si sta tropicalizzando offrendo un habitat ideale per nuove specie, anche di meduse. E' quello che sta accadendo con le alte temperature di quest'estate, tanto che “le specie tropicali in entrata dallo stretto di Suez si sono raddoppiate”. A tracciare un quadro all'Adnkronos, degli effetti di questo caldo record è Ferdinando Boero, dell'università del Salento, ricercatore del Cnr – Ismar e stazione zoologica di Napoli.

Il maggior afflusso di acqua dal mar Rosso, ad esempio, “ha portato all'ingresso della cephea blue red sea, una medusa rossa tropicale che nel Mediterraneo si trova bene”. In Adriatico, invece, “è abbondante Aurelia, la medusa quattrocchi che non punge. E' quella più comune e teoricamente dovrebbe stare bene in acque fredde ma a quanto pare non è così”.

Segnalata a Malta e a Tunisi, potrebbe arrivare anche da noi Rophilema: “è una medusa, dal diametro di circa 50 cm, molto urticante che oltre, ad essere pericolosa per le persone, crea problemi anche alla pesca”. Attenzione soprattutto in Sicilia.

Un mito da sfatare: non tutte le meduse pungono e fanno male. Alcune sono innocue e belle al punto tale da poter essere un'attrattiva turistica e favorire, perché no, il jellywatching. Da evitare sicuramente è la Pelagia, la medusa violetta con l'ombrello di una decina di centimetri ma con i filamenti molto lunghi. E' ovunque, soprattutto in mar Ligure e Tirreno. “Con questa medusa – avverte il ricercatore - è meglio non fare il bagno”. Da ammirare, invece, abbiamo la Rhizostoma, che si riconosce per le sue grandi dimensioni e dal bordino blu.

Bellissima anche la Cotylorhiza, giallognola e con i tentacoli corti e colorati. La regola però è sempre una: “ammirare e non toccare”. Ma quante sono le specie in tutto? “Solo quelle più grandi, e quindi visibili ai nostri occhi, sono meno di 100 ma continuiamo a trovare specie nuove” grazie alle segnalazioni dei cittadini attraverso l'app MeteoMeduse. La app gratuita, che Focus ha sviluppato in collaborazione con i biologi dell’Università del Salento, CoNISMa e Cnr-Ismar guidati da Ferdinando Boero e Stefano Piraino, consente di mappare la presenza delle varie specie di meduse nei mari italiani.

Dal 2009 ad oggi sono arrivate quasi 20mila segnalazioni. Si tratta del "più importante esperimento di scienza dei cittadini al mondo relativo all'ambiente marino". L'unico, secondo Boero, in grado di fornire informazioni sulle meduse: "attualmente non esistono sensori in grado di vederle. Ad oggi possiamo fare affidamento solo sui nostro occhi".

23 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us