Ecologia

Cervello e densità di popolazione

Tra i mammiferi la densità di popolazione di una specie in un territorio sembra in relazione con la dimensione del cervello di quella specie. Con una eccezione.

Quale relazione c'è tra le dimensioni del cervello di un mammifero e la densità di popolazione della sua specie in una determinata regione? Perché la densità di diverse popolazioni di mammiferi terrestri - dai topi alle volpi, dai canguri alle scimmie - varia così tanto a seconda delle zone? Comprendere come le varie specie si distribuiscano nelle diverse aree geografiche e le motivazioni che portano a una maggiore o minore densità di popolazione è fondamentale ai fini di qualunque programma di tutela e conservazione.
 
Uno studio coordinato da Manuela González-Suárez (università di Reading, UK) evidenzia una relazione tra densità di popolazione di una specie e dimensione media del cervello di quella specie. I mammiferi con il cervello più grande tendono a formare popolazioni più rarefatte rispetto a quelli con il cervello più piccolo.
 
I modelli statistici usati mostrano che, a parità di massa corporea e anche di risorse nel territorio, il fattore più condiziona la densità di popolazione di una specie è la dimensione del cervello, perché «un cervello più grande non corrisponde a maggiore intelligenza, ma significa sempre maggiore bisogno di cibo», spiega la ricercatrice. Il cervello è, infatti, l'organo che richiede più energia in assoluto: per l'uomo addirittura il 20-25% del bilancio energetico giornaliero, nonostante il suo peso, per un individuo adulto, non superi i 1.500 grammi.
 
Lo studio, pubblicato sul Journal of Animal Ecology, mostra la relazione tra dimensioni del cervello, massa dell'animale, dieta e densità della popolazione per 665 specie di mammiferi terrestri non volanti. L'analisi mette in luce che i mammiferi con il cervello più grande e una dieta specializzata tendono a essere meno abbondanti in una specifica area rispetto ad altri: il trend sembra particolarmente evidente per i carnivori, meno per marsupiali e roditori.

Un esempio: il macaco di Gibilterra (Macaca sylvanus) pesa in media 11 kg, il suo cervello circa 95 grammi e ha una densità di 36 individui per kmq. Circa il triplo rispetto al siamang (Symphalangus syndactylus), un gibbone che ha all'incirca lo stesso peso e una dieta sostanzialmente simile a quella del macaco, ma è dotato di un cervello di 123 grammi.
 
Ci sono anche altri fattori che influenzano la distribuzione di una specie, per esempio la competizione alimentare con altre specie dello stesso territorio, e ulteriori ricerche potranno rivelare nuove correlazioni.
 

L'eccezione più evidente siamo noi: l'uomo, sottolinea la ricercatrice, grazie all'intelligenza ha saputo fare fronte alla carenza di risorse ed è così riuscito a colonizzare quasi ogni angolo del pianeta, aumentando progressivamente anche la densità di popolazione.

8 gennaio 2021 Rebecca Mantovani
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us