Mamme sempre più digitali, il 59% usa un'app per tutto

eshopping_bimbi_ftlia
|ADN Kronos

Roma, 18 mag. - (AdnKronos) - Impegni, spesa, shopping online, ricette o calendar. Le mamme italiane sono sempre più smart. Le donne con figli, infatti, sono molto inclini all’utilizzo delle nuove tecnologie e il 59% usa un'app per tutto. A tracciare un profilo della mamma 2.0 è Privalia Watch, il laboratorio di ricerche e analisi di mercato condotto da Privalia, l’outlet online di moda e lifestyle, che indaga i consumi degli italiani e i trend in ascesa.

 

Lo studio è stato realizzato con la partecipazione dei clienti italiani Privalia ed è stato condotto su un campione rappresentativo di mamme di età compresa tra i 25 ed i 70 anni. Dall’analisi dei risultati, dunque, è emerso che le donne con figli sono la categoria più vicina in assoluto alla tecnologia. Pertanto, risulta estremamente ristretta la percentuale di donne/mamme che ricorre alla tecnologia quasi esclusivamente per comunicare in modo tradizionale, ossia tramite chiamate o sms.

 

Le nuove mamme digitali sono completamente autonome (ben il 77% del campione) nel perseguire la scelta di essere al passo con i tempi, sia a livello decisionale che pratico. È molto ridotto, infatti, il numero di intervistate che dichiara di aver iniziato a sfruttare i nuovi canali di comunicazione solo per esigenze professionali (20%) o per i input dei propri figli (2%).

 

Le nuove tecnologie sono le principali alleate delle mamme in termini di organizzazione della vita familiare. Più del 60% del campione vede infatti nella tecnologia uno strumento strategico che garantisce un significativo risparmio di tempo e stress per svolgere diverse attività di routine. La tecnologia è inoltre uno strumento per reperire in modo semplice e immediato informazioni e trovare risposte ai quesiti più dibattuti, quali salute e sicurezza. Lo dichiara il 57% delle donne intervistate.

 

Le app più utilizzate, a detta del 66% delle intervistate, lsono quelle che consentono di gestire in maniera smart gli impegni della vita quotidiana, come spesa, shopping online, ricette, calendar. Seguono le app di messaggistica e le app di intrattenimento per i più piccoli. Poco diffuso resta invece il ricorso alle app di monitoraggio dei più piccoli, come il baby control a distanza, scelta da appena l’8% delle donne intervistate.

 

Infine, le mamme digitali non rinunciano allo shopping online. Le motivazioni vanno dalla consapevolezza che in rete è molto facile trovare offerte e promozioni (51%), alla necessità di ottimizzare il tempo a disposizione (36,8%) fino alla possibilità di trovare in rete prodotti che non sono più disponibili nei punti vendita.

 

Ed è proprio l’accesso da mobile a dettar legge. Stando ai dati di vendita di Privalia, il mobile totalizza oggi in Italia il 75% delle visite e ben il 60% del fatturato. Cosa comprano, dunque, online le mamme? Il 70% delle intervistate dichiara di spendere principalmente per i propri figli. I prodotti che trainano gli acquisti in ambito Baby&Kids, risultano essere l’abbigliamento kids (46%) e baby (34%), i giocattoli (27%) e le calzature kids (23%).

 

La selezione viene effettuata principalmente in base al marchio, importante fattore di scelta per il 40% delle intervistate. Infine, a conferma del lato “social” delle mamme digitali, emerge una tendenza interessante e fortemente in crescita: le mamme amano condividere online e sui social recensioni di prodotti acquistati con le altre mamme.

 

18 Maggio 2016 | ADNKronos

Codice Sconto