L'isola di plastica ha bandiera e passaporto

Ma anche valuta, francobolli e un primo cittadino: la provocazione serissima di un'organizzazione ambientalista sul Pacific Trash Vortex (la notizia principale si trova qui).

passport01trash-isles-al-gorepassport0520debris50debris100debristrash-isles-stampstrash-isles-flag-hed-2017Approfondimenti
passport01

Il passaporto delle isole di spazzatura potrebbe avere questo aspetto. La plastica da riciclare per realizzarlo non mancherebbe di certo.

trash-isles-al-gore

Il primo cittadino a ottenere il prezioso documento (che si speri divenga inutilizzabile il prima possibile): Al Gore.

passport05

I timbri in ingresso per chi voglia visitare il nuovo Stato.

20debris

L'isole di plastica nel Pacifico avrebbe una sua valuta indipendente. Ecco le banconote da 20 "debris" (detriti, in inglese). Il 52% delle tartarughe marine ha ingerito plastica

50debris

Le banconote da 50, con alcune delle scene di cui chi ha prodotto l'isola (noi) può andare più orgoglioso. Nel 2050, il peso della plastica nel mare potrebbe superare quello totale dei pesci.

100debris

Le banconote da 100 debris.

trash-isles-stamps

Ci sono persino i francobolli. Manca solo un riconoscimento ufficiale.

trash-isles-flag-hed-2017

La bandiera contenente la quintessenza stessa della nazione.

Il passaporto delle isole di spazzatura potrebbe avere questo aspetto. La plastica da riciclare per realizzarlo non mancherebbe di certo.