Ecologia

Legno sporco, quando i crimini forestali sottraggono risorse

Il volume di legno di provenienza illegale vale quanto quello da foreste gestite in modo sostenibile

Roma, 4 giu. - (AdnKronos) - La quota totale del disboscamento illegale è stimato al 20-40% della produzione totale mondiale di legname commerciato a livello industriale e il volume di legno di provenienza illegale (350-650.000.000 mc l'anno) è stimato essere elevato almeno quanto il volume di legno proveniente dalle foreste gestite in modo sostenibile (385 milioni di mc/anno). Lo rileva il rapporto dell’Unece/Fao Forestry & Timber Section “Revisione del mercato dei prodotti forestali del periodo 2006-2007”.

Il mercato di legname e dei prodotti forestali genera un giro commerciale annuale stimato in oltre 286 miliardi di dollari. Si tratta però in molti casi, sottolinea il dossier del Wwf "Foreste che proteggono, foreste da difendere", di risorse “sporche”, frutto di crimini forestali che sono sottratte allo sviluppo di interi Paesi e comunità locali, finendo con impoverire entrambi e arricchendo la corruzione e la criminalità.

Anche se negli ultimi anni la comunità internazionale ha promosso strumenti normativi e regolamentari utili a contrastare l’illegalità nel mercato del legname, come il Flegt o l’Eu Timber Regulation nei Paesi dell’Unione Europea e il Lacey Act negli Stati Uniti, i fenomeni di taglio illegale sono ancora ampiamente diffusi nella maggior parte dei Paesi produttori di legname, soprattutto dove la governance è debole e la corruzione prevale, dove gli interessi individuali non riescono ad essere frenati dagli interessi dell’intera collettività.

Si stima che almeno la metà delle attività legate alla produzione e lavorazione del legname in regioni quali l’Amazzonia, il Bacino del Congo, il Sudest Asiatico e la Russia, sia promossa con metodi o in maniera totalmente illegale, sfuggendo al controllo sia delle autorità nazionali sia internazionali.

Addirittura nell’ultimo rapporto Unep-Interpol (Unep 2012) si stima che il 50-90% del prodotto forestale di alcuni Paesi tropicali provenga da attività illegali, una porzione altamente significativa delle produzioni nazionali, che comprende anche quei prodotti forestali esportati in tutto il mondo. Gli effetti negativi dell’illegalità presente nel settore forestale si ripercuotono direttamente sul settore industriale, quel settore che spesso è allo stesso tempo causa e vittima di questi processi, un settore produttivo che si stima perda circa 10 miliardi di dollari l’anno a causa dell’illegalità.

Questo dato non tiene conto delle ingenti perdite per gli stessi Paesi produttori che, secondo la Banca Mondiale, presentano ammanchi di almeno 5 miliardi di dollari l’anno, considerando solo l’evasione fiscale. Risorse economiche che potrebbero invece essere utilizzate per lo sviluppo di programmi di gestione e conservazione delle stesse aree forestali oggi minacciate.

4 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us