Ecologia

La Panda a idrometano amica dell’ambiente

Fino al 14% di CO2 in meno a parità di chilometri.

Dopo il motore ad ammoniaca di Pontedera (Pisa), arriva un’altra soluzione utile a ridurre le emissioni di CO2 delle autovetture. E anche questa volta l’innovazione è italiana targata Trentino Alto Adige: la prima Fiat Panda a idrometano.

“Le emissioni di CO2 diminuiscono aggiungendo l’idrogeno al metano”

Altra buona notizia - Se ci seguite assiduamente, saprete anche che nei giorni scorsi è stato presentato il primo motore ad ammoniaca nato da una collaborazione tra pubblico e provato in quel di Pontedera, in provincia di Pisa. Ora arriva una nuova soluzione tecnica, di nuovo italiana, che promette di ridurre le emissioni di CO2 nell’aria pulendo un po’ la sporca mobilità su quattro ruote individuale. È la Fiat Panda a idrometano sviluppata dal TIS Innovation Park dell’Alto Adige in collaborazione con un consorzio formato da Iveco DV, Röchling Automotive, GKN Driveline, Hofer Powertrain e Multienergy Alpenga.

L’idrometano - A spingere il motore della Panda è infatti una miscela di normale metano per auto e idrogeno. La percentuale di quest’ultimo può arrivare fino al 30% e i risultati sono molto promettenti perché dalle prime misurazioni emerge una riduzione delle emissioni di CO2 del 14,2% rispetto al normale metano. Che già è meno inquinante ed emette meno CO2 rispetto a gasolio e benzina.

Come l’ammoniaca - Questo progetto ha in comune con quello del motore ad ammoniaca l’esigenza di fondo. Ossia riuscire a utilizzare l’idrogeno in maniera semplice, senza doverlo stoccare a bassissima temperatura e ad alta pressione. Se si "inserisce" l’idrogeno nell’ammoniaca o nel metano lo si può maneggiare con maggiore semplicità e minori costi.

Bio? Perché no - Altra cosa molto importante dell’idrometano è che, essendo composto al 70% da metano, più diventare facilmente bio-idrometano. Basta sostituire il metano fossile estratto dai giacimenti sotterranei con il biometano prodotto nei centri di compostaggio dei rifiuti urbani e agricoli. La frazione umida, inserita in un "digestore" si decompone liberando un gas - il biometano, appunto - che può essere bruciato in maniera simile al cugino fossile. L’idrometano di origine biologica aumenterebbe ulteriormente la sostenibilità dei motori che lo utilizzano. (sp)

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

Panoramica delle migliori auto ibride ed elettriche

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?

16 febbraio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us