Ecologia

La guerra agli pneumatici abbandonati passa per il web

Grazie al sito del progetto Pfu Zero del consorzio EcoTyre si potrà realizzare una vera e propria mappatura dei depositi illegali

Roma, 27 nov. - (AdnKronos) - Segnalare la presenza di depositi abbandonati di pneumatici e creare una mappa per realizzare interventi mirati. Per farlo basta un click grazie al sito www.pfuzero.ecotyre.it dedicato al progetto del consorzio EcoTyre. Obiettivi, individuare gli pneumatici fuori uso (Pfu) abbandonati in Italia, riunire e sistematizzare le attività di raccolta straordinaria del Consorzio e sensibilizzare i cittadini sulla corretta gestione di questi rifiuti.

Con il patrocinio del ministero dell’Ambiente, il progetto "Pfu Zero" si rivolge a enti locali, associazioni e cittadini che potranno segnalare situazioni di abbandono di Pfu. Questo consentirà di creare una mappatura dei cosiddetti "stock storici", ossia i depositi di Pfu generati prima dell’entrata in vigore dell’attuale normativa in materia, che sarà condivisa con il ministero e gli altri operatori di settore per facilitare i successivi interventi di bonifica.

EcoTyre, grazie a uno stanziamento economico dedicato, interverrà su situazioni specifiche, affiancando attività di raccolta straordinaria completamente gratuite per le municipalità a iniziative di sensibilizzazione rivolte alla cittadinanza e svolte in collaborazione con associazioni ambientaliste.

Già a oggi EcoTyre ha svolto decine di questi interventi che hanno permesso di avviare al corretto recupero quasi un milione di pneumatici. Degni di nota la raccolta straordinaria in un capannone abbandonato di Fiorenzuola d’Arda in cui EcoTyre ha raccolto gratuitamente 500.000 pneumatici, quella in corso a Ghislarengo per 40.000 pneumatici e la partecipazione a Puliamo il Mondo di Legambiente e al Progetto Pfu Zero nelle isole minori con Marevivo in cui si sono create importanti iniziative di sensibilizzazione di adulti e bambini.

“Pfu Zero - dichiara Enrico Ambrogio, presidente di EcoTyre - combina la nostra esperienza in fatto di gestione degli Pfu con la volontà di contribuire a risolvere un problema residuale per il nostro paese. Sappiamo tutti che ci sono depositi abbandonati ma per intervenire la prima esigenza è individuarli. Pfu Zero nasce proprio per questo, per consentirci di avere un quadro chiaro di queste situazioni, di condividerle con il Ministero e partire con una serie di interventi di raccolta e sensibilizzazione a costo zero per le amministrazioni”.

27 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us