Ecologia

La carta asciugamani riduce l'impatto ambientale, nasce un bosco urbano

Paredes presenta il progetto a Roma l'1 e il 2 ottobre nel corso di CompraVerde-BuyGreen

Roma, 25 set. - (AdnKronos) - Compensare le proprie emissioni di Co2 piantando un bosco urbano. È la scelta fatta da Paredes Italia, azienda che produce e commercializza sistemi e prodotti certificati Ecolabel per l'igiene professionale degli operatori e degli ambienti di lavoro nel campo sanitario, alimentare e delle collettività.

Per neutralizzare le proprie emissioni, l'azienda collabora con Rete Clima, ente no-profit lombardo che propone azioni concrete in campo ambientale per la promozione della sostenibilità ed il contrasto al cambiamento climatico.

Partendo dalla valutazione di Lca (Life cycle assessment), Paredes ha avviato recentemente l'azzeramento delle emissioni di gas serra generate lungo il ciclo di vita di un primo lotto di 4.000 scatole di carta asciugamani, dalla loro produzione fino al loro smaltimento a fine vita, mediante il sostegno alla nuova forestazione di un bosco urbano in Italia.

Il carbon sink (bosco urbano) si trova a Cantù (Co) ed è realizzato da Rete Clima nell’ambito del proprio percorso 'emissioni CO2 zero' per la compensazione forestale delle emissioni di Co2 equivalenti di prodotti, processi ed organizzazioni. I gas serra generati dalla produzione della carta asciugamani vengono così assorbiti nell’arco del ciclo vitale di questo bosco, gestito e manutenuto da Rete Clima fino a maturità.

Il progetto di compensazione sarà presentato da Paredes Italia l'1 e il 2 ottobre 2015 a Roma in occasione della IX edizione di CompraVerde-BuyGreen, il Forum Internazionale degli Acquisti Verdi che si svolge presso l’Acquario Romano – Casa dell’Architettura.

25 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us