Ecologia

La carica dei beagle, a Brescia i cani salvati dalla vivisezione per la nuova udienza del processo a Green Hill

Gli animali verranno portati dalle famiglie affidatarie per il processo all’allevamento di Montichiari. Le famiglie affidatarie con la Lav consegneranno in Aula il diario delle condizioni di vita dei cani liberati. In udienza i sedici testi richiesti dall’accusa. Il Governo approva il nuovo decreto legislativo sulla vivisezione

Brescia, 11 nov. -(AdnKronos) - Al guinzaglio o in braccio ai loro padroni, tanti beagle salvati dalla vivisezione nell’allevamento di Montichiari, domani attenderanno fuori dal tribunale di Brescia l'avvio della nuova udienza per il processo a Green Hill.

Le 'Famiglie dei beagles in affido', consegneranno alla Lav il diario delle condizioni di vita dei cani, tutti curati e coccolati, resoconto che sarà portato in Aula da Gianluca Felicetti presidente Lav e Ilaria Innocenti responsabile nazionale di settore, come custodi giudiziari e parte civile.

"La Lav - si legge in una nota dell'associazione animalista - risponderà così alla provocazione dell’avvocato della difesa, Luigi Frattini, che nell’ultima udienza del 29 ottobre scorso aveva tracciato un quadro apocalittico delle condizioni dei cani salvati in rapporto a quelle nell’allevamento. Per lui - sostengono gli animalisti - sarebbe bastata una ricerca su internet ma i dati che saranno diffusi testimonieranno proprio il contrario di quanto affermato".

Domani in Tribunale sarà la giornata dell’ascolto dei sedici testi richiesti dal Pubblico Ministero Ambrogio Cassiani per sostenere le imputazioni di maltrattamenti e uccisioni di animali. Fra questi, veterinari, agenti del Corpo Forestale dello Stato,il direttore sanitario dell’Asl di Brescia Francesco Vassallo, consulenti informatici e dipendenti della stessa Green Hill.

11 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us