Le banane sono a rischio?

Amanti delle banane, leggete con attenzione: le piantagioni di banana sono a rischio a causa di una malattia che ha origine nel suolo.

rtx11gmg
Un venditore di banane in Somalia.|REUTERS/Feisal Omar

Secondo la Fao le piantagioni di banana sono a rischio a causa di una malattia, la Fusarium wilt, e in particolare la varietà Tropical Race 4 (TR4), che negli ultimi due decenni si è propagata dall’Asia all’Africa, al Medio Oriente, e minaccia di colpire anche i Paesi dell’America Latina. La malattia ha origine nel suolo ed è causata dal fungo Fusarium oxysporum, che può rimanere attivo per decenni e che non può essere pienamente controllato con le tecniche attuali e i fungicidi disponibili. Il modo migliore per combatterlo è quindi quello di impedire che si diffonda, evitando lo spostamento di piante malate o di particelle di terreno infette.

 

 

CONSEGUENZE. Il diffondersi della Fusarium wilt TR4 potrebbe avere un impatto significativo su coltivatori, commercianti e sulle famiglie che dipendono dall’industria della banana. Infatti, questo frutto non è solo un’importante fonte di cibo, ma anche di lavoro e di entrate pubbliche in molti Paesi tropicali. La malattia colpisce sia la banana Cavendish, la varietà più commercializzata al mondo, sia altre varietà usate per il consumo locale. Al momento, secondo Faostat (la divisione statistica della Fao) la banana è l’ottava coltura alimentare al mondo per importanza e la quarta nei Paesi in via di sviluppo.

 

04 Febbraio 2015