Ecologia

L'olio EVO non ha più segreti, li svela una app (con tutor)

Roma, 20 lug. - (AdnKronos) - Dalla pianta al processo di lavorazione fino alla bottiglia, l'olio extravergine d'oliva non avrà più segreti perché grazie a un'App il consumatore potrà sapere davvero tutto del prodotto che sta acquistando, comprese le qualità che forniscono a un determinato olio le sue caratteristiche organolettiche e cosa c'è dietro al prezzo.

Il progetto si chiama iOlive ed è stato realizzato dalla Società Pesciatina di Orticoltura (Spo). La sua storia inizia lo scorso ottobre con il riconoscimento di Oscar Green, premio dato alle imprese più innovative e promosso dai giovani della Coldiretti in occasione della prima giornata dedicata alla creatività Made in Italy ad Expo2015.

A un anno dalla premiazione, a ottobre 2016, il progetto iOlive entrerà nel vivo: tre aziende della zona di Firenze inseriranno dei sensori nei propri olivi per tracciare la filiera tramite un codice QR identificato dall'applicazione, scaricabile sui dispositivi mobili dei consumato

iOlive sarà inserita in un "social dell'agroalimentare", derivante da un accordo fra Google e Coldiretti, nel quale i consumatori potranno esprimere la propria opinione sui prodotti. In particolare, iOlive medierà sul prodotto olio fra consumatore e produttore con l'inserimento di una figura terza: il tutor, cui spetterà il compito di consigliare il consumatore nell'uso dell'olio informandolo sulle differenti provenienze e motivando le differenze di prezzo.

Un olio sembra troppo amaro? Il tutor spiegherà perché ha questo gusto e come usarlo al meglio in cucina. L'obiettivo è tutelare la biodiversità, contro gli impianti super-intensivi di cultivar estere o modificate geneticamente. Tutti potranno intervenire domani al dibattito perché il nostro è un progetto "open", aperto a critiche costruttive e opinioni nuove.

20 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us