Ecologia

'L'Italia non spenga il sole', la ricetta anticrisi nel libro a cura di Alfonso Pecoraro Scanio

Il volume si sviluppa partendo dai risultati del rapporto “Gli italiani e il solare” secondo il quale oltre il 90% degli italiani è favorevole a questa energia e ad avere un impianto fotovoltaico nel proprio condominio

Roma, 3 dic. - (AdnKronos) - "Vorremmo che i parlamentari, il governo e altri esponenti delle istituzioni nazionali e locali, ma anche i tanti produttori di energia dal sole, dai più piccoli ai maggiori, avessero la consapevolezza che i cittadini italiani vogliono il solare". A spiegarlo, nel volume "L'Italia non spenga il sole. Gli italiani vogliono l'energia solare" è il presidente della fondazione UniVerde e già ministro dell'Agricoltura e dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio che insieme all'Energy Manager della Sapienza di Roma Livio De Santoli, ha curato la pubblicazione edita da Aracne.

Il volume si sviluppa partendo dai risultati più significativi dell'XI rapporto “Gli italiani e il solare” realizzato nel maggio 2014 dall’Osservatorio sul Solare di UniVerde in collaborazione con Ipr Marketing. Secondo il Rapporto, oltre il 90% degli italiani è favorevole al solare e ad avere un impianto fotovoltaico nel proprio condominio. Per contro, la preferenza per il nucleare si riduce di ben 10 punti percentuali passando dal 19% al 9% nel giro di pochi mesi.

Nel volume anche i contributi di Angelo Consoli, direttore Cetri-Tires; Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori; Elio Lannutti, presidente Adusbef; Fabio Patti, Osservatorio sul Solare della Fondazione UniVerde, e alcune interviste sul solare rilasciate dal Senatore a vita e Premio Nobel Carlo Rubbia.

"La conferma di questo grande e costante sostegno al sole come energia del domani – chiarisce Pecoraro Scanio – mi ha spinto insieme a De Santoli, che coordina l'Osservatorio sul Solare, a difendere il diritto dei cittadini ad avere un futuro energetico scelto consapevolmente e non deciso dalle lobby dei combustibili fossili".

"Ci siamo posti come fine quello di ristabilire la verità sulla grande performance realizzata in questi anni dall'Italia nel campo del solare - aggiunge Pecoraro Scanio - malgrado i tentativi e le risorse investite in comunicazione ufficiale ed occulta per distruggerne la credibilità. È questo il vero ostacolo alla nuova Italia che crede nell'innovazione tecnologica ed opera per il futuro".

Nel volume, spazio al dibattito sul sistema degli incentivi previsto dal Secondo Conto Energia, firmato da Pecoraro Scanio quando si trovava a capo del dicastero all'Ambiente e sul quale è calata la mannaia delle successive politiche. Imputando errori e speculazioni alla "disorganizzazione delle istituzioni e alle troppe furbizie, il risultato complessivo conseguito resta tuttavia decisamente positivo", spiega il presidente della Fondazione UniVerde.

"Nonostante gli ostacoli burocratici e normativi degli ultimi anni - continua Pecoraro Scanio - l'Italia è infatti ancora il secondo produttore al mondo di energia dal sole. Dobbiamo però intervenire con lungimiranza se vogliamo rilanciare un settore economico che a partire dal 2007 ha dato lavoro a decine di migliaia di persone.

Oggi 550mila italiani tra famiglie, enti e istituzioni beneficiano e producono energia dal sole".

"Se vogliamo aiutare il solare a crescere con le proprie gambe non è accettabile tassare l'autoconsumo sui piccoli impianti: in questo senso, il decreto legge del 24 giugno 2014 è solo l'ultimo attacco ad un settore che in Italia ha potenzialità impressionanti».

3 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us