Ecologia

L'esperto, se ci fossero più alberi ci sarebbero meno catastrofi

In occasione della festa dell'Albero lancia l’allarme sulla progressiva scomparsa delle aree boschive dalle zone urbanizzate e rurali

Roma, 21 nov. - (AdnKronos) - “Vivere in un mondo senza alberi è come vivere in un mondo in frana e senza ossigeno. Nel giorno della Festa Nazionale dell’Albero, ricordiamoci che gli alberi non sono un oggetto d’ affezione ma esseri viventi che prendono parte all’ ecosistema. Se ce ne fossero di più, non assisteremmo alle catastrofi di questi giorni”. Così Vittorio Mascagno, dottore forestale, specialista del Parco Natura Viva di Bussolengo per la cura del patrimonio arboreo presente nel parco zoologico, lancia l’allarme sulla progressiva scomparsa delle aree boschive dalle aree urbanizzate e rurali.

E lo fa mentre in Italia si festeggia la seconda edizione della Festa dell’Albero, istituita dal ministero dell’Ambiente nel 2013. Nel frattempo, nella zona della Pianura Padana a nord del Po, l’allerta maltempo è ancora a livelli d’emergenza. “Un tempo la Val Padana era un bosco, ora tutto è stato trasformato in aree urbane, strade e coltivazioni intensive - continua l'esperto - Restano pochissime oasi di verde naturale, il che non permette ai terreni di godere di quella funzione di contenimento dell’ acqua e delle frane che gli alberi svolgono così bene”.

Fra agricoltura intensiva e cementificazione però, si trova ancora un polmone verde: il Parco Natura Viva di Bussolengo, scrigno di biodiversità autoctona che una volta correva uniforme sulle colline moreniche meridionali del Lago di Garda.

“Dei quaranta ettari del giardino zoologico, dieci sono quelli mantenuti a bosco. Contiamo 12.000 piante, che danno riparo non solo agli animali ospitati nei reparti del Parco, ma anche ai 'padroni di casa' come scoiattoli o uccelli che trovano tra queste fronde il giusto luogo dove vivere - racconta Mascagno - Il bosco collinare è ancora vitale e perfettamente conservato, con tutti i biotopi e le nicchie ecologiche che lo contraddistinguono, tenuto costantemente monitorato attraverso un censimento informatico di ogni individuo arboreo, con dati su dimensioni, stato di salute, interventi necessari ed effettuati".

"Qui, anche le violente gocce di un temporale, riusciranno ad entrare in profondità nel terreno, senza scivolare a valle - continua - E il terreno, le restituirà con calma senza formare rivoli pericolosi ed erosioni. E il terreno, le restituirà con calma senza formare rivoli pericolosi ed erosioni”, conclude Mascagno.

21 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us