Ecologia

Inquinare per pescare

Il nuovo Egitto sostituisce con l'inquinamento la fertilizzazione del Nilo.

Inquinare per pescare
Il nuovo Egitto sostituisce con l'inquinamento la fertilizzazione del Nilo.

L'ecosistema del delta del Nilo e il Mediterraneo sono cambiati dopo la costruzione della diga di Assuan.© Nasa
L'ecosistema del delta del Nilo e il Mediterraneo sono cambiati dopo la costruzione della diga di Assuan.
© Nasa

La costruzione della diga di Assuan, in Egitto, interruppe quasi del tutto il flusso di nutrienti dal Nilo al Mediterraneo. Di conseguenza, negli anni Sessanta, la grande industria della pesca egiziana scomparve quasi del tutto. Ora però sia i pesci sia i gamberetti pescati sono tornati a livelli vicini a quelli “pre-diga”. La ragione di questo recupero sta, secondo Scott Nixon, un oceanografo statunitense,… nell'inquinamento. L'afflusso di nutrienti dal Nilo, che sostentava gli ecosistemi alla foce del fiume, è stato sostituito dagli scarichi cittadini e dai fertilizzati utilizzati in agricoltura.
Le fogne a mare. Le città dell'Egitto hanno aumentato la loro popolazione e l'intera nazione è cresciuta sia come numero di abitanti sia come ricchezza media. Questo significa anche un aumento degli scarichi dagli impianti di depurazione e dalle campagne, fertilizzate con azoto e non più con le acque del Nilo. Secondo Nixon, che ha pubblicato i risultati sulla rivista di ecologia Ambio, gli ecosistemi che si creano alla foce del Nilo non sono uguali a quelli presenti negli anni Sessanta. Anche se i pescatori egiziani sono ben contenti che la pesca sia tornata a livelli quasi accettabili.

(Notizia aggiornata al 3 luglio 2003)

2 luglio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us