Ecologia

In vigore l'accordo di Parigi, siamo al 'punto di svolta'

Comunicato congiunto del segretario esecutivo dell'Unfccc e del presidente di Cop22

Roma, 4 nov. (AdnKronos/Xinhua) - Un 'punto di svolta' nella storia della lotta ai cambiamenti climatici. E' l'accordo di Parigi che entra in vigore oggi. "L'accordo è senza dubbio un punto di svolta nella storia del comune sforzo umano, dal momento che mette insieme la volontà politica, economica e sociale di governi, città, regioni, cittadini, imprese e investitori per superare la minaccia esistenziale del cambiamento climatico incontrollato", affermano il segretario esecutivo della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Unfccc) Patricia Espinosa e il presidente di Cop22 Salaheddine Mezouar in un messaggio congiunto.

"Parigi ha consegnato un dono di speranza per ogni uomo, donna e bambino sul Pianeta", sottolinea il messaggio, aggiungendo che "la celebrazione odierna può anche contare sul fatto che le politiche, la tecnologia e la finanza per raggiungere questi obiettivi non solo esistono ma sono stati dispiegati come mai prima".

L'accordo di Parigi - affermano ancora - mette in moto un'ondata senza precedenti di azioni e si impegna a costruire un settore globale delle energie rinnovabili. Per quanto riguarda la prossima Cop22, che si terrà dal 7 al 18 novembre a Marrakech, i due funzionari prevedono di accelerare i lavori riguardanti il regolamento e di definire un percorso per i Paesi sviluppati per concretizzare il flusso di 100 miliardi di dollari all'anno entro il 2020 a sostegno dell’azione per il clima delle Nazioni in via di sviluppo.

Le basi dell'accordo di Parigi sono solide, dicono Espinosa e Mezouar, sottolineando che "non possiamo e non dobbiamo riposare fino a quando il 'tetto' non è a posto. Questo novembre a Marrakech ci assicureremo che sarà a posto quanto prima".

4 novembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us