Ecologia

In Etiopia la peggiore siccità in 30 anni, la Fao lancia il piano d'emergenza

oltre 10 milioni di persone colpite da insicurezza alimentare dopo perdita raccolto e bestiame

Roma, 15 gen. - (AdnKronos) - Il verificarsi de El Niño nella sua forma più intensa degli ultimi decenni ha portato alla perdita di diversi raccolti, decimato il bestiame e trascinato circa 10,2 milioni di etiopi nell'insicurezza alimentare. Lo ha affermato oggi la Fao presentando il piano d'intervento d'emergenza da 50 milioni di dollari per proteggere gli allevamenti e ristabilire la produzione agricola nel Paese del Corno d'Africa.

"Le prospettive per il 2016 sono molto negative - afferma Amadou Allahoury, rappresentante della Fao in Etiopia - Dopo la perdita di due raccolti consecutivi, il buon esito del raccolto della stagione che inizia ora sarà fondamentale per evitare l'ulteriore peggioramento della situazione".

"Il persistere della siccità nel 2016 colpisce anche il bestiame e di rimando gli allevatori la cui sicurezza alimentare dipende dalla disponibilità di pascoli e punti di abbeveramento per il bestiame - continua Allahoury - La disponibilità di cibo in generale ne risentirà se i prezzi continueranno a salire, le scorte a impoverirsi e il bestiame continuerà a indebolirsi, diventare meno produttivo e morire".

Il fenomeno de El Niño è legato al riscaldamento anomalo delle acque superficiali in alcune zone dell'oceano Pacifico che ha effetti molto profondi sulle condizioni meteorologiche e climatiche mondiali, portando riduzione delle precipitazioni e siccità in alcune regioni del mondo e inondazioni in altre. A causa de El Niño la produzione agricola in Etiopia è crollata dal 50 al 90% in alcune regioni e fallita completamente nelle zone orientali del Paese. La siccità ha inoltre causato la perdita di centinaia di migliaia di capi di bestiame.

Secondo l'ultimo rapporto, l'accesso a pascoli e a fonti d'acqua continuerà a diminuire fino all' inizio della prossima stagione delle piogge a marzo. Come conseguenza, avvisano gli esperti, il bestiame continuerà a perdere peso, ad ammalarsi, a produrre meno latte e molti capi moriranno. Le riserve di raccolti sono praticamente esaurite, lasciando i contadini senza mezzi di produzione per la prossima stagione di semina che inizia a gennaio.

Come conseguenza, i tassi di malnutrizione nel paese sono aumentati e il numero di ricoveri di bambini per casi di malnutrizione acuta sono al livello più alto mai registrato.

Il nuovo piano della Fao punta ad assistere 1,8 milioni di contadini e allevatori nel 2016 per ridurre le deficienze alimentari e ripristinare la produzione agricola e le fonti di reddito. La prima fase, da 50 milioni di dollari, si concerterà sulla stagione meher tra gennaio e giugno, per assistere 131.500 famiglie a seminare con la distribuzione di semi, progetti di irrigazione su piccola scala, sostegno alla creazione di orti domestici a vantaggio di gruppi di donne, fornendo loro strumenti, conoscenze e accesso a micro credito.

Per questo motivo la Fao sta anche lavorando per rimettere in piedi i mercati locali di sementi, aiutando 10.000 produttori a fornire semi di alta qualità. Circa 293.000 famiglie beneficeranno di progetti mirati all'allevamento, che comprendono la distribuzione d'emergenza di mangimi animali, vaccini per proteggere 3 milioni di capi, e la fornitura di 100.000 pecore e capre ai più vulnerabili.

Saranno anche implementati progetti di rimborso agli allevatori che porteranno al macello capi improduttivi. Un terzo punto del piano è il rafforzamento dei mezzi di sussistenza di oltre 30.000 famiglie per migliorare la loro resilienza a futuri shock, per migliorare le capacità di risparmio e accesso credito, scuole di agricoltura, e altri metodi per aiutare le famiglie ad aumentare e a diversificare le proprie forme di reddito.

"In Etiopia El Niño non rappresenta solamente una crisi alimentare, ma una crisi dei mezzi di sussistenza. Noi dobbiamo intervenire a sostegno di tali mezzi per evitare che le famiglie diventino dipendenti di lungo corso dagli aiuti alimentari", afferma Dominique Burgeon, leader del programma strategico della Fao per la Resilienza e Direttore della Divisione Emergenze e Riabilitazione della Fao. Per affrontare il fenomeno de El Niño a livello globale, la Fao sta implementando azioni di risposta in 20 paesi in Africa, America latina e i Caraibi, nel Pacifico del Sud e in Etiopia. Altri 21 paesi vengono monitorati costantemente.

15 gennaio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us