Ambiente

Come smaltire imballi e carta da regali

Scatole, pacchi, nastrini... come gestire il Natale senza rimanere sommersi dai rifiuti né danneggiare l'ambiente?

Il Natale è alle porte e come ogni anno lascerà dietro di sé un lungo strascico di immondizia: tra scatole, carta da regalo, nastri e packaging alimentare, la produzione di rifiuti in questo periodo dell'anno aumenta di un terzo rispetto alla norma. Ecco cosa possiamo fare per ridurre il nostro carico di spazzatura famigliare.

  • Prediligete imballi mono-materiale (solo plastica, solo carta, solo alluminio o solo vetro): sarà più semplice stabilire dove gettarli o come riciclarli. Occhio alle confezioni di giocattoli: sono spesso costituite da parti sia in plastica, sia di cartone, due tipologie diverse di materiali che andranno opportunamente differenziate.
  • Usate carta da regalo riciclata: è elegante, originale e denuncia un'attenzione nei confronti dell'ambiente che sarà sicuramente apprezzata dal destinatario.
  • Sostituite i classici biglietti di Natale con una telefonata: sprecherete meno carta e sarà un'occasione per risentire qualcuno che magari non vedete da qualche tempo.
  • Aprite i pacchetti con cautela e tenete da parte la carta regalo: schiacciata sotto un libro pesante, tornerà utile per il prossimo anno. Se gettate la carta nell'apposito bidone per la raccolta differenziata, ricordatevi di rimuovere prima i residui di nastro adesivo e altri materiali non di cellulosa.
  • Il nastro che avvolge i regali si butta nell'indifferenziata perché non è di plastica pura. Prima di sbarazzarvene però, considerate la possibilità di riciclarlo.
  • Se dovessero rimanervi degli scatoloni da smaltire, appiattiteli con cura e, se molto grandi, riduceteli in tanti pezzi per facilitare il lavoro degli operatori addetti allo smaltimento.
  • Il polistirolo da imballaggio non è plastica pura e va buttato nell'indifferenziata. In alcuni comuni ci sono isole ecologiche con appositi bidoni per il polistirolo. In questo caso, potete conservare il polistirolo in cantina e portarlo in un secondo tempo all'isola ecologica.
  • Le luci dell'albero, se guaste, sono da considerare rifiuti elettronici (RAEE) a tutti gli effetti e vanno portate alle isole ecologiche cittadine, alle riciclerie o direttamente al rivenditore previo acquisto di luci nuove.
  • Le palline dell'albero che immancabilmente si romperanno si gettano insieme al vetro solo se sono effettivamente di vetro. Controllate sulla confezione prima di sbarazzarvene.
  • 24 dicembre 2015 Elisabetta Intini
    Ora in Edicola
    Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

    In viaggio con Dante Alighieri: per scoprire il “suo” Medioevo, seguirlo sulla via dell'esilio e capire i motivi che lo spinsero a scrivere la Divina Commedia, pietra miliare della lingua e della letteratura italiana. E ancora: i segreti di Madame Claude, la maitresse più famosa di Parigi che “inventò” le ragazze squillo; nella Napoli di Gioacchino Murat, il cognato coraggioso e spavaldo di Napoleone.

    ABBONATI A 29,90€

    Le nostre attività lasciano un’impronta sull’ambiente, ma dobbiamo vivere in un mondo più sostenibile. Come fare? Inoltre: Voyager 2, la navicella più longeva nella storia delle missioni spaziali; come funzionano i reparti di terapia intensiva dove si curano i malati della CoViD-19; cos'è davvero il letargo per gli animali.

    ABBONATI A 29,90€

    Sul nuovo numero di Focus Domande&Risposte tantissime domande e risposte curiose e inaspettate nel nome della scienza. Per esempio: è vero che la musica fa cambiare sapore al formaggio? E che mariti e mogli con il tempo si assomigliano? E che la solitudine cambia il nostro cervello?

    ABBONATI A 29,90€
    Follow us