Come smaltire imballi e carta da regali

Scatole, pacchi, nastrini... come gestire il Natale senza rimanere sommersi dai rifiuti né danneggiare l'ambiente?

xmaspaper

Il Natale è alle porte e come ogni anno lascerà dietro di sé un lungo strascico di immondizia: tra scatole, carta da regalo, nastri e packaging alimentare, la produzione di rifiuti in questo periodo dell'anno aumenta di un terzo rispetto alla norma. Ecco cosa possiamo fare per ridurre il nostro carico di spazzatura famigliare.

 

 

  • Prediligete imballi mono-materiale (solo plastica, solo carta, solo alluminio o solo vetro): sarà più semplice stabilire dove gettarli o come riciclarli. Occhio alle confezioni di giocattoli: sono spesso costituite da parti sia in plastica, sia di cartone, due tipologie diverse di materiali che andranno opportunamente differenziate.

 

  • Usate carta da regalo riciclata: è elegante, originale e denuncia un'attenzione nei confronti dell'ambiente che sarà sicuramente apprezzata dal destinatario.
     
  • Sostituite i classici biglietti di Natale con una telefonata: sprecherete meno carta e sarà un'occasione per risentire qualcuno che magari non vedete da qualche tempo.
     
  • Aprite i pacchetti con cautela e tenete da parte la carta regalo: schiacciata sotto un libro pesante, tornerà utile per il prossimo anno. Se gettate la carta nell'apposito bidone per la raccolta differenziata, ricordatevi di rimuovere prima i residui di nastro adesivo e altri materiali non di cellulosa.
     
  • Il nastro che avvolge i regali si butta nell'indifferenziata perché non è di plastica pura. Prima di sbarazzarvene però, considerate la possibilità di riciclarlo.
     
  • Se dovessero rimanervi degli scatoloni da smaltire, appiattiteli con cura e, se molto grandi, riduceteli in tanti pezzi per facilitare il lavoro degli operatori addetti allo smaltimento.
     
  • Il polistirolo da imballaggio non è plastica pura e va buttato nell'indifferenziata. In alcuni comuni ci sono isole ecologiche con appositi bidoni per il polistirolo. In questo caso, potete conservare il polistirolo in cantina e portarlo in un secondo tempo all'isola ecologica.

 

  • Le luci dell'albero, se guaste, sono da considerare rifiuti elettronici (RAEE) a tutti gli effetti e vanno portate alle isole ecologiche cittadine, alle riciclerie o direttamente al rivenditore previo acquisto di luci nuove.
     
  • Le palline dell'albero che immancabilmente si romperanno si gettano insieme al vetro solo se sono effettivamente di vetro. Controllate sulla confezione prima di sbarazzarvene.

 

24 Dicembre 2015 | Elisabetta Intini