Ecologia

Il vasetto di yogurt del futuro? Sarà compostabile

La novità presentata in anteprima mondiale da Novamont al Biofach 2015, la più grande manifestazione dedicata al biologico, in corso a Norimberga, insieme con le altre soluzioni 'eco' dper foodware, packaging e bioagricoltura.

Roma, 11 feb. - (AdnKronos) - Il vasetto dello yogurt del futuro? Sarà compostabile. In realtà già esiste e "debutta" al Biofach 2015, la più grande fiera del biologico, in corso a Norimberga, dall’11 al 14 febbraio. Innovazione che parla italiano: a presentarlo è infatti Novamont che alla manifestazione porta le soluzioni in Mater-Bi finalizzate ad abbattere la produzione di rifiuti plastici e a garantire maggiore sostenibilità ambientale, economica e sociale all’intera filiera agro-alimentare, particolarmente a quella delle produzioni biologiche.

Realizzato tramite un processo di termoformatura con un grado di Mater-Bi idoneo a cibi freddi, il vasetto rappresenta un ulteriore approdo della ricerca Novamont, che solo pochi mesi fa aveva messo a punto il primo piatto compostabile termoresistente. Anteprima mondiale anche per la busta del pane realizzata in carta con finestra in film trasparente, totalmente smaltibile con il rifiuto organico.

Il Mater-Bi è la famiglia di bioplastiche sviluppata da Novamont, biodegradabile e compostabile in conformità con le norme europee Uni En 13432 e Uni En 14995, in grado di garantire prestazioni del tutto simili alle plastiche tradizionali. Diminuisce le emissioni di gas ad effetto serra, riduce il consumo di energia e di risorse non rinnovabili, completa un circolo virtuoso: le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti.

In mostra a Biofach anche le soluzioni per l'imballaggio alimentare, tra cui la carta alimentare in Mater-Bi, idrorepellente e resistente alle sostanze oleose; la retina per il confezionamento degli alimenti, ideale per frutta e verdura fresca e smaltibile con il rifiuto umido per essere poi avviata al compostaggio.

Nell’ambito dei prodotti per la bioagricoltura, Novamont presenterà i teli per pacciamatura, i vasetti, gancetti e fili erogatori di feromoni. Nella pacciamatura agricola il film plastico viene posto sul terreno per trattenere l’umidità, prevenire la crescita delle malerbe e mantenere il suolo più caldo. Rispetto ai teli in plastica tradizionale, il film per pacciamatura Mater-Bi offre un’alternativa agronomicamente ed ambientalmente più efficiente perché al termine del ciclo colturale non deve essere né rimosso né smaltito in discarica.

Grazie infatti alla sua biodegradabilità nel suolo (certificata “OK Biodegradable soil”), il telo per la pacciamatura in Mater-Bi si trasforma in sostanza organica, acqua e anidride carbonica, senza rilasciare sostanze nocive, minimizzando così drasticamente l’impatto ambientale e facendo risparmiare al coltivatore tempo e risorse.

11 febbraio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us