Ecologia

Il riciclo va di moda, Made in Testaccio ridà vita ai fondi di magazzino

La sartoria romana utilizza singoli abiti usati e partite di jeans o stoffe passati di moda e li riutilizza per realizzare capi unici. Così si alleggeriscono i cassonetti dei rifiuti e si fa economia circolare.

Roma, 16 gen. - (AdnKronos) - Secondo i dati Altroconsumo, solo il 12% dei rifiuti tessili viene avviato ad un corretto riciclaggio; in Italia se ne raccolgono circa 1,6 kg/persona. Troppo poco: affinché si arrivi ad avere un impatto positivo sull'ambiente, in termine di smaltimento rifiuti ed abbassamento emissioni Co2, la soglia da raggiungere è di 3-5 kg/persona. Il riutilizzo nella moda, soprattutto perché alleggerisce i cassonetti dei rifiuti e contribuisce a un uso oculato delle risorse.

Parte da questo assunto 'Made in Testaccio', la griffe del riciclo creativo che attraverso l'alto artigianato trasforma i vestiti da buttare via in accessori e capi d'abbigliamento di tendenza. Camice hawaiane anni '70 e partite di jeans dal taglio fuori moda, sacchi di juta e teli da mare che diventano borse; vecchie stoffe che si trasformano in kimono e abiti da sera; scampoli utilizzati per cinte e accessori.

Nella loro sede romana presso la Città dell'Altra Economia, le sorelle Gloria e Francesca Brescini con il loro staff portano avanti un progetto che comprende la linea destinata alla vendita e i corsi, aperti a tutti, che prevedono laboratori di arti tessili settoriali (abbigliamento, accessori, arredamento). Obiettivo: trasformare i rifiuti in risorse.

'Made in Testaccio' riutilizza sia i singoli capi d'abbigliamento che le allieve dei corsi scovano nel proprio armadio, sia le partite di pantaloni o camicie passate di moda e di cui i negozi vogliono disfarsi perché ormai invendibili. Un lavoro di ricerca che sfocia nei workshop, nei seminari tematici dedicati al tema del riciclo tessile come fonte di risparmio e di sostenibilità ambientale, e nelle sfilate spettacolo.

In progetto c'è anche la realizzazione di una linea biologica di abiti riciclati. "'Made in Testaccio' nasce 10 anni fa in una cantina - racconta all'Adnkronos Gloria Brescini, ex scenografa che ha lasciato il suo lavoro per gettarsi in questa nuova attività - ho iniziato recuperando vecchi abiti in un momento in cui non potevo permettermi di fare troppo shopping ed è così che ho scoperto che dentro l'armadio delle donne c'è un mondo. Alla fine, è diventato un vero e proprio lavoro".

Un lavoro per loro ma anche per chi segue i corsi e decide di reinventarsi. Per partecipare ai laboratori di Made in Testaccio, collaborare con loro e ammirare le originali creazioni basta visitare il sito, www.madeintestaccio.com, o la loro pagina Facebook.

16 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us