Ecologia

Il riciclo che diventa arte, le icone pop di Sabrina Romanò /FOTO

Non c'è materiale, destinato alla discarica, che non possa finire incollato sulle sue tele per dare vita ai ritratti di personaggi famosi, ma non solo.

Roma, 5 mar. - (AdnKronos) - Tessuto broccato per il volto di Charlie Chaplin, corde di ciniglia per i capelli di Bob Marley. Le icone del cinema e della musica, ma non solo, reinterpretate da Sabrina Romanò, artista che ha fatto del recupero e del riciclo il proprio mezzo espressivo. Scampoli di stoffe, scarti di carta, cartone e plastica, alluminio, metallo e anche camere d'aria. Non c'è materiale, destinato alla discarica, che non possa finire incollato sulle sue tele. (FOTO)

Architetto di formazione, il riciclo è entrato a far parte della sua professione legata all'arredo e al design. “E' arrivato un momento in cui mi sono guardata intorno interrogandomi sull'attualità e ho finito per ribaltare il mio modo di lavorare. E' stato quando ho deciso di utilizzare materiali di riciclo. Oggi tutto ciò che è destinato alla discarica per me può diventare arte, quando guardo un oggetto da buttare via, vedo già la sua nuova vita”, racconta all'Adnkronos Sabrina Romanò.

E' così che un cappellino preso al mercatino delle pulci di Parigi si trasforma in una lampada ed è seguendo questa filosofia che i tratti caratteristici di personaggi famosi acquistano corpo attraverso materiali diversi. Presi dove? “Dai tappezzieri i cataloghi di stoffe fuori produzione, io li prendo per lavorarci e loro si alleggeriscono di un rifiuto”, aggiunge.

E poi la carta regalo o quella usata per avvolgere le uova di Pasqua, lamine di metallo, alluminio, spugne e scarti di ogni genere. Le sue opere, presentate per la prima volta nella vetrina virtuale del Museo del Riciclo, sono state esposte alla Fiera di Arte di Padova, alla Fiera Bologna Arte, a Genova Arte e in occasione della Serr (la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti) e ora si preparano a varcare i confini nazionali: il suo ritratto di Mick Jagger è stato selezionato per essere esposto in Brasile a Recife.

5 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us