Ecologia

Il frigorifero trasparente che fa risparmiare energia

Nelle cucine del futuro si potrà decidere cosa mangiare senza tenere a lungo l'anta del frigo aperta. Nel frattempo, 5 consigli per massimizzare l'efficienza di questo elettrodomestico.

Sappiamo che non andrebbe fatto, ma ci caschiamo sempre. Apriamo l'anta e stiamo a fissarne imbambolati il contenuto per interminabili minuti. E non stiamo parlando dell'armadio, ma del frigorifero, meta dei nostri amletici dubbi pre e post cena. Quest'abitutine, secondo Legambiente, è la prima causa dell'aumento del consumo di energia dell'elettrodomestico più utilizzato - è sempre acceso - di tutta la cucina.

Idea "verde": condividereste gli elettrodomestici con i vostri vicini di casa?

Per eliminare inutili attese davanti ai comparti frigo la firma di design giapponese Changhong ha ideato S.Home, un frigorifero le cui ante diventano trasparenti mano a mano che ci si avvicina, consentendo di vedere anche da fuori che cosa c'è all'interno e di andare subito al sicuro quando si tratta di estrarre del cibo. Grazie al particolare rivestimento in alluminio spazzolato e all'illuminazione interna, il contenuto del frigorifero è visibile solo quando ci si trova a un palmo di naso, mentre le ante risultano opache se vi si passa davanti (così i vostri ospiti non vedranno la caterva di avanzi e piccoli contenitori disordinatamente ammassati sugli scaffali).

A proposito di fresco: 10 modi per mantenerlo senza bisogno di aria condizionata
Scopri anche come coltivare aria fresca nel tuo appartamento

Prendersi il tempo di decidere che cosa cucinare o di fare la lista degli ortaggi mancanti senza preoccuparsi dell'energia sprecata è un lusso non da poco. Purtroppo, però non è ancora dato sapere quando questi frigoriferi saranno commercializzati e quale sarà il loro costo per il consumatore finale. Nel frattempo ecco cinque consigli su come evitare di infliggere ai nostri frigo un lavoro extra, soprattutto in questi mesi estivi:

1- Quando arredate la cucina, collocate il frigorifero lontano dalle fonti di calore: tenetelo alla larga da forni, fuochi e termosifoni, ma attenti anche alle pareti confinanti. Posizionatelo almeno a 10 centimetri dal muro posteriore, per consentire una buona ventilazione dell'aria, altrimenti l'apparecchio tenderà a surriscaldarsi consumando più energia.

2- Evitate di introdurre cibi caldi nel frigorifero. Prima di sistemarli, fateli raffreddare a temperatura ambiente. Il calore infatti contrasta con la funzione refrigerante costringendo il vostro frigo a fare gli straordinari.

3- Pulite periodicamente la serpentina posta sul retro del frigorifero dalla polvere accumulata. Questa operazione, da compiere almeno una volta all'anno e con la corrente staccata, scongiurerà il surriscaldamento prevenendo eventuali guasti.

4- Sbrinate periodicamente il congelatore. Secondo Legambiente, 5 millimetri di ghiaccio depositati sul freezer equivalgono al 20% di elettricità in più consumata.

5- Controllate le guarnizioni dell'anta e sostituitele se vi sembrano deteriorate: è importante che l'anta si chiuda alla perfezione per non disperdere il fresco e non far entrare aria calda.

2 luglio 2012 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us