Ecologia

Il biogas entra nel Manifesto dell'agroalimentare

Presentato dal Consiglio nazionale della Green Economy, si sviluppa in sette proposte

Roma, 30 giu. (AdnKronos) - Il biogas entra nel 'Manifesto della green economy per l'agroalimentare in occasione di Expo 2015', documento del Consiglio nazionale della Green Economy presentato oggi a Roma. Il manifesto si sviluppa in sette proposte sull'agricoltura e sulla produzione di cibo legate all'approccio dell'economia verde.

"Si tratta di un importante riconoscimento per il modello italiano di produzione del biogas, che abbiamo ribattezzato 'Biogasdoneright', Biogas Fatto Bene, divenuto ormai un caso di studio internazionale. Sono molti gli esperti e gli studiosi internazionali che vengono a vedere come molti agricoltori italiani siano riusciti ad affiancare alle produzioni agricole di eccellenza una delle piattaforme tecnologiche più promettenti nel panorama delle rinnovabili, capace di produrre energia, biocarburanti, bio fertilizzanti, materie prime per le bioplastiche e di rendere l'agricoltura più sostenibile e moderna", sottolinea Piero Gattoni, presidente del Cib.

Il biogas, si legge in particolare nel manifesto, "può contribuire, quando non sottrae suoli e produzioni destinate all'alimentazione, a migliorare il presidio e la cura del territorio, il recupero di aree degradate e marginali, a fornire possibilità aggiuntive di reddito per il mondo agricolo, contribuendo a contrastare l'abbandono delle campagne".

Un altro passaggio significativo è quello che sottolinea il ruolo della 'digestione anaerobica' per la riduzione delle emissioni di gas serra attraverso il recupero del biogas derivante dalle deiezioni animali degli allevamenti o il reintegro della sostanza organica nel suolo, che può avvenire con l'uso del bio fertilizzante ottenuto dal biogas. Il biogas, infine, è l'anello in grado di chiudere "un sistema di economia circolare per le filiere agroalimentari": "occorre, in particolare, diffondere le buone pratiche e le migliori tecniche disponibili per utilizzare, in modo corretto e sostenibile, tutti i sottoprodotti derivati dalle produzioni agroalimentari".

30 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us