Ecologia

Il 3 marzo è la Giornata Mondiale della Wildlife, contro i crimini di natura /FOTO

Reati che mettono a rischio centinaia di specie animali e vegetali e che vanno dalla deforestazione al bracconaggio alla pesca illegale. Un business da 213 miliardi di dollari l’anno che alimenta sistemi criminali, commercio di armi e terrorismo.

Roma, 3 mar. - (AdnKronos) - Bracconaggio, deforestazione e pesca illegale sono crimini di natura che mettono a rischio centinaia di specie, anche in Italia: trappole dei bracconieri, lacci, spari, bocconi avvelenati, reti illegali, che arrivano persino nelle aree protette, mutilano e uccidono circa 300 lupi l'anno, oltre a orsi, aquile, tartarughe marine e molte altre specie. (FOTO)

Contro i crimini di natura l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 3 marzo (anniversario dell’adozione della Cites, la Convenzione internazionale sul commercio di specie in pericolo) Giornata Mondiale della Wildlife. "Le specie protette, così come gli ambienti naturali e tutta la biodiversità sono un valore e una risorsa che appartiene alla comunità intera", spiega Isabella Pratesi, direttrice Conservazione Wwf Italia.

I reati contro la fauna selvatica rappresentano il 22% del totale dei reati ambientali, mentre i crimini di natura in generale producono nel mondo un fatturato di 213 miliardi di dollari l’anno, un business che alimenta i sistemi criminali, il commercio di armi e il terrorismo nel pianeta intero.

"I crimini di natura - continua Isabella Pratesi - sono un vero e proprio atto contro la democrazia, contro un mondo più equo e giusto e contro un futuro sostenibile e intelligente a cui tutti aspiriamo. Chi fa bracconaggio, uccide, avvelena, estingue le specie più importanti e delicate del pianeta, come elefanti, tigri, rinoceronti ma anche lupi, orsi e aquile commette un vero e proprio atto criminale contro l’umanità e contro le generazioni che verranno".

"Fermare questa strage di natura e animali - conclude - deve essere uno degli obiettivi prioritari nelle agende di governi, istituzioni, dei media e della comunicazione tutta oltre che della intera comunità". Per sottolineare la necessità di tutelare specie protette come lupi, orsi, aquile e altri animali ogni anno abbattuti dai bracconieri in Italia, il Wwf ha lanciato in questi mesi una petizione per introdurre il nuovo “delitto di uccisione di specie selvatiche protette”, violazione punita sinora con una semplice contravvenzione. Fino ad ora sono state raccolte oltre 55.000 firme e la raccolta prosegue su http://criminidinatura.wwf.it/

3 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us