Ecologia

I gatti spingono le donne al suicidio?

Dipende tutto dalla toxoplasmosi

di
Una ricerca svedese su 45 mila donne ha rivelato che le donne affette da toxoplasmosi, malattia trasmessa dai gatti, hanno una tendenza al suicidio superiore al normale.

"Gli studiosi frenano: è ancora presto per confermarlo"

Gatti, suicidi e protozooi -

impazza nei social

campagne pubblicitarie

toxoplasma gondii

Lo studio svedese - La ricerca in questione è stata condotta in Svezia su 45 mila donne che hanno partorito tra il 1992 e il 1995. Di queste donne, grazie alla diagnosi prenatale, si sa esattamente quante erano affette da toxoplasmosi. I medici, analizzando la loro storia, hanno scoperto che quelle affette dalla malattia avevano molto spesso - mediamente con una incidenza 1,5 volte superiore al normale - problemi di salute mentale. Nei casi peggiori le donne affette da toxoplasmosi hanno tentato il suicidio.

Tutta colpa del gatto? - Da qui a mettere in croce i gatti, però, ce ne passa parecchio. Innanzittutto perché gli stessi ricercatori svedesi ammettono che hanno ancora in mano dati troppo deboli per fare qualunque tipo di correlazione scientifica seria. Sono, insomma, appena all'inizio. Poi perché non è detto che la toxoplasmosi si prenda solo stando a contatto con i gatti. Il Toxoplasma gondii, infatti, usa il gatto come animale ospite, all'interno del quale svilupparsi e riprodursi. Si contrae la malattia da un gatto infetto solo se si entra in contatto con le feci dell'animale. Ci sono molti casi di toxoplasmosi, invece, causati dall'ingestione di carne poco cotta, specialmente di agnello, salumi e insaccati, verdure contaminate e mangiate crude senza un accurato lavaggio. Con tutti questi possibili metodi di infezione, è veramente tutta colpa del gatto? (sp)

Sei scoperte per “diventare immortali”

5 luglio 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us