Ecologia

I boschetti ci salveranno dal riscaldamento globale?

Un nuovo studio sostiene che i boschetti che punteggiano le zone agricole hanno un ruolo ecologico decisivo, e vanno quindi protetti.

La prossima volta che passeggiate in campagna, fermatevi e guardatevi in giro; lo vedete quello sparuto gruppetto di alberi? Ecco, ringraziatelo, perché i boschetti sono uno degli alleati più preziosi nella lotta ai cambiamenti climatici. L'ha scoperto un team della Stockholm University, che per la prima volta ha studiato l'impatto ambientale della presenza di piccoli boschi – che spesso non sono altro che quello che resta di un'immensa foresta – nelle zone agricole dell'Europa temperata, dalla Francia alla Svezia passando per la Germania, e ha scoperto che la loro presenza porta immensi benefici all'ambiente (e a chi abita nell'area).

Vita al confine. Il motivo si spiega facilmente: questi boschetti sono aree di frontiera, esposte da tutti i lati all'influenza degli ecosistemi circostanti. Ai loro confini, per esempio, che sono sempre illuminati dal sole e ricevono un influsso di nutrienti dalle zone agricole, crescono più facilmente le piante tipiche di queste zone di passaggio, dai cespugli di more alle querce; la loro presenza attira i mammiferi erbivori (per esempio i caprioli), che a loro volta si portano dietro i propri predatori. Non solo: i boschetti sono ideali per questi animali perché hanno un clima più secco rispetto alle grandi foreste, e sono dunque ambienti poco adatti alle zecche (e alle malattie che trasportano).

Serbatoi di CO2. C'è poi una ragione ambientale: come in tutte le zone di confine, nei boschetti l'attività biologica del suolo è particolarmente alta, il che li rende ottimi serbatoi di CO2, assorbita più facilmente rispetto a quanto succede, per esempio, nel mezzo di una foresta – in altre parole, la capacità di cattura dell'anidride carbonica di un boschetto in mezzo ai campi è più alta, per unità di superficie, rispetto a quella dei suoi "fratelli maggiori". Secondo Alicia Valdés, prima autrice dello studio, i risultati dimostrano che "preservare le foreste è importante, ma lo stesso vale per i boschetti, per i quali dovremo inventare strumenti di conservazione ad hoc".

10 dicembre 2019 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us