Ecologia

Cresce più velocemente il livello dei mari

I ghiacciai della Groenlandia sono il veicolo principale di apporto di acqua dolce nei mari della Terra, che aumentano di livello a una velocità quasi doppia rispetto agli anni '90.

Il livello degli oceani della Terra cresce a un ritmo del 50 per cento superiore a quello medio registrato nel 1993, e dai ghiacciai della Groenlandia arriva il 25 per cento circa dell’acqua che contribuisce a questo allarmante incremento: nel '93, l’apporto dei ghiacciai groenlandesi era stimato attorno al 5 per cento.

I risultati dello studio pubblicato su Nature Climate Change (sommario, in inglese) sono considerati molto seriamente dai ricercatori, anche perché l’aumento del livello dei mari colpisce aree del pianeta densamente popolate - oltre al fatto che il problema è amplificato dell’abbassamento di molte zone costiere, causate anche dallo svuotamento delle falde di acqua dolce per via dei prelievi e delle prolungate siccità.

Peter Wadhams (Università di Oxford) ha commentato la ricerca con un invito all'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) affinché riveda alcuni dei suoi "scenari": «L'IPCC ha sempre fatto proiezioni molto conservative sull’aumento del livello dei mari, proiettandole a fine secolo. I nuovi dati suggeriscono che le stime debbano essere riviste. In aggiunta a quanto riportato nello studio bisogna tenere conto del fatto che anche dall’Antartide arrivano segnali preoccupanti sulla fusione dei ghiacci».

Una crescita palpabile. Utilizzando le serie di dati satellitari si è potuto stabilire che mentre una ventina di anni fa il livello dei mari cresceva a un ritmo di 2,2 millimetri all’anno, oggi la crescita è dell’ordine dei 3,3 millimetri annui. L'aspetto ancora più inquietante è che, in quel periodo, l'espansione di volume dei mari (causata dall'eccessivo riscaldamento) contribuiva ai 2,2 millimetri per circa il 50 per cento, oggi l'aumento di volume contribuisce solo per il 30 per cento: ciò significa che è diventato sempre più importante l’apporto di acqua.

livello dei mari, innalzamento del livello dei mari, scioglimento dei ghiacciai, global warming
Che cosa accadrebbe se da qui al 2100 la temperatura globale aumentasse di 4 °C? E se crescesse "soltanto" di 2 °C? Ecco l'effetto dell'innalzamento del livello dei mari su alcune famose città (vedi).

La Groenlandia è ricoperta da una coltre di ghiaccio che, se fondesse del tutto, porterebbe a una catastrofe (per noi): il perché succede e la progressione del fenomeno sono oggetto di dibattito. Per quanto riguarda la Groenlandia, c'è chi sostiene che lo scioglimento è in parte sostenuto dal calore che viene dalle profondità della crosta terrestre, perché l'area è interessata da una risalita di magma che fa parte dello stesso “duomo” di lave che hanno originato l’Islanda.

Questo naturalmente non spiega i fenomeni di scioglimento che avvengono in altre parti del mondo e in Antartide, ma potrebbe essere una parte della risposta.

Un metro in più entro fine secolo. D'altra parte, ci sono scienziati come Brian Hoskins (Imperial College di Londra) che leggono i nuovi dati come ulteriore campanello d’allarme: «L’innalzamento del livello dei mari», afferma, «continuerà per molti secoli anche se si dovesse fermare il riscaldamento della Terra, ed è perciò ancora più importante il rispetto dei limiti più restrittivi della COP21».

"Se tutto va bene", sembrano dire molti scienziati, dobbiamo aspettarci un innalzamento dei mari di almeno un metro entro fine secolo.

29 giugno 2017 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us