Ecologia

Come Google ci guida, letteralmente

Google Shopping, Google Flights, Google Maps... una batteria di app vestite di green per guidare tutte le nostre scelte.

Google vorrebbe aiutarci a essere più green: dopo Google Flights, che, oltre a farti da agenzia viaggi, dal 6 ottobre mostra le emissioni di CO2 prodotte per ogni persona in volo, anche Google Maps contribuirà a modo suo, mostrando i percorsi meno inquinanti per spostarsi da un luogo all'altro, selezionando in automatico quelli più ecologici. «Questa iniziativa potrebbe ridurre di un milione le tonnellate di CO2 emesse annualmente: l'equivalente di 200.000 macchine in meno per strada», sottolinea Sundar Pichai, direttore generale di Google.

Google dice cosa comprare e dove. Questo è uno dei tanti cambiamenti a cui Google sta lavorando per accreditarsi come azienda verde e reclamare il suo posto nella guerra alla crisi climatica: durante l'evento "Sustainable with Google 2021" l'azienda ha illustrato le novità che vuole mettere in campo, e che non riguardano solo Google Maps per il traffico o Google Flights per i viaggi, ma anche lo shopping online degli utenti, che verrà appunto "guidato" nella selezione di Google. Secondo Pichai, Google «aiuterà le persone a fare scelte sostenibili anche al momento dell'acquisto di grandi elettrodomestici, come forni o lavatrici: l'app Google Shopping mostrerà automaticamente le opzioni più convenienti e sostenibili».

L'azienda si allarga anche in altri campi, studiando per esempio il modo per rendere più efficiente il funzionamento dei semafori: con l'aiuto dell'Intelligenza Artificiale (IA) che prevede l'andamento del traffico, è possibile impostarli in modo da non far attendere i conducenti troppo a lungo davanti al rosso - con il motore acceso. «Per ora abbiamo rilevato una riduzione del 10-20% nel consumo di carburante e nel tempo di attesa agli incroci», sottolinea Pichai: «abbiamo testato questo sistema in Israele, e a breve esporteremo il progetta pilota a Rio de Janeiro.»

Google e il consumo di energia. Alla propaganda sul versante green fa da contraltare il motore di ricerca di Google, che viene visitato circa 47.000 volte al secondo, emettendo - per l'energia consumata - complessivamente qualcosa come 500 kg di CO2 al secondo (qui il calcolo in tempo reale). Google affermava già nel 2009 che ogni singola ricerca produce 0,2 grammi di CO2 e dichiara di lavorare per ridurre il suo impatto ambientale: nel 2020 l'azienda ha dichiarato che entro il 2030 vorrebbe funzionare utilizzando esclusivamente energia che non emette CO2.

28 ottobre 2021 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us