Ecologia

Gli operatori dei servizi pubblici insieme contro il cambiamento climatico

Roma, 9 ott. - (AdnKronos) - Concludere un appello ambizioso sul clima. E' questo l'appello lanciato dagli operatori dei servizi pubblici che si sono riuniti all'Expo in occasione di un convegno promosso da Ceep e in collaborazione con Gruppo Cap. Il convegno è stata l'occasione di sottolineare l'importanza di includere impegni vincolanti in tema di mitigazione e adattamento al prossimo vertice di Parigi sui cambiamenti climatici in programma il 7 dicembre.

Secondo Alessandro Russo, presidente Gruppo Cap "acqua potabile e depurazione sono temi strategici in previsione dei cambiamenti climatici e della sempre maggiore pressione di rifugiati per motivi legati al clima e all’ambiente. Le iniziative di cooperazione seppur fondamentali non bastano e occorre una crescita di consapevolezza rispetto alle politiche sostenibili".

Per Russo "è fondamentale la creazione di una piattaforma di sostenibilità che tenga insieme sviluppo industriale e rispetto ambientale e preveda soprattutto trasparenza e partecipazione”. Le politiche di mitigazione devono essere strutturate sulla base dell’efficienza delle risorse e della riduzione delle emissioni di carbonio.

I settori dei servizi pubblici quali i trasporti, le telecomunicazioni, l'energia, la gestione dei rifiuti e il trattamento delle acque, così come i settori di ricerca e sviluppo hanno un importante potenziale per la mitigazione dei cambiamenti climatici. La costruzione di un Emissions Trading Scheme europeo (Ets) deve quindi consentire l’individuazione del corretto costo della Co2, creando condizioni di parità per incentivare gli investimenti che favoriscano la riduzione dell’impronta ecologica dell'economia europea.

Le politiche di adattamento dovrebbero essere viste come complementari alle politiche di mitigazione, nel far fronte alle conseguenze del cambiamento climatico. Le misure di adattamento dovrebbero includere la protezione delle infrastrutture, per aumentare la loro resilienza. Le implicazioni del cambiamento climatico su settori come l'acqua, l'energia e i trasporti devono essere considerate con urgenza.

Infine, le politiche sui cambiamenti climatici non possono ignorare la sfida degli investimenti: c'è una forte motivazione economica per investire in azioni per il clima, in modo da creare la crescita sostenibile e l'occupazione di cui l'Europa ha bisogno. Inoltre, per rendere effettivo il potenziale degli investimenti in soluzioni rispettose del clima, gli investimenti privati devono essere sostenuto da interventi pubblici.

9 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli itinerari, gli incontri, i diari dei grandi viaggiatori del passato che, spinti da curiosità e muniti di audacia, hanno girato il mondo con una gran voglia di raccontare. Dall'instancabile Erodoto alla misteriosa Agatha Christie, dal mitico Marco Polo all'intrepida Nellie Bly fino agli scrittori globetrotter in anni più recenti: riviviamo insieme le loro avventure.

ABBONATI A 29,90€

Come funziona lo stress? Si tratta di un meccanismo biologico fondamentale: l’organismo entra in allarme e “scollega” la razionalità, ma domarlo si può. Inoltre: il massiccio e misterioso ritorno degli UFO; la scienza prova a decifrare il linguaggio degli animali; come mantenere in salute i 700 (!) muscoli del corpo; perché alcune canzoni diventano dei "tormentoni".

ABBONATI A 29,90€
È vero che il mare non è sempre stato blu? La voglia di correre è contagiosa? Perché possiamo essere crudeli con gli altri? Si possono deviare i fulmini? Che cosa fare (e cosa non fare) per piacere di più? Queste e tantissime altre domande e risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R.
 
ABBONATI A 29,90€
Follow us