Ecologia

La deforestazione e l'aumento delle temperature

Nella Giornata internazionale delle foreste, uno studio stima gli effetti della deforestazione sul clima locale: un impatto notevole, che in Amazzonia potrebbe portare a 1,5 °C in più rispetto alla media.

Si parla spesso della capacità delle foreste di assorbire CO2 e della loro funzione mitigatrice sui cambiamenti climatici. Meno noto è forse il contributo che la fitta vegetazione fornisce nel regolare la temperatura locale, attraverso la capacità di riflettere la luce solare (albedo) e le proprietà di evapo-traspirazione (il passaggio di vapore acqueo all'aria attraverso le piante e dal terreno).

Ora uno studio dell'Università di Rio de Janeiro, pubblicato su Plos One, suggerisce che se la deforestazione della foresta amazzonica in Brasile continuerà ai ritmi attuali, entro il 2050 la temperatura locale potrebbe aumentare di 1,45 °C. La ricerca arriva puntuale per la Giornata internazionale delle foreste, istituita dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza delle foreste e sulla necessità di tutelarle.

La situazione in Brasile. Tra l'agosto 2017 e il luglio 2018, la deforestazione nell'Amazzonia brasiliana è aumentata del 13,7% rispetto all'anno precedente: sono stati spianati 7.900 km quadrati di foresta per fare spazio alle colture agricole destinate a prodotti per l'esportazione. In questo quadro, l'attuale Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, si è detto favorevole allo sfruttamento economico della foresta amazzonica.

Vedi anche: le più belle foreste d'Italia © Nico Agresti/Scatta il Bosco PEFC

Facciamo i conti. Rispetto alla vegetazione aperta, interrotta e più rada, le fitte foreste riflettono meno luce solare e compiono una più importante attività di evapo-traspirazione: è abbastanza intuibile che in questo modo incidono sulla temperatura del suolo e sul clima locale. Ma in quale misura?

Gli autori dello studio hanno sfruttato un database con informazioni dal 2000 al 2010 per costruire un modello che mostri come queste variabili - copertura forestale, ritmi di evapo-traspirazione, capacità riflettente della luce solare e temperatura superficiale - incidano sul clima locale nelle regioni tropicali, temperate e boreali.

I risultati. Deforestazione e riforestazione hanno effetti opposti: i più marcati si registrano nelle regioni tropicali e temperate, dove l'abbattimento delle foreste causa un aumento delle temperature, mentre la riforestazione le mitiga. Nei Paesi tropicali, la distruzione del 50% di un'area di fitta vegetazione porta a un aumento delle temperature locali di circa 1 grado.

Gli autori hanno utilizzato il loro modello per predire le temperature locali in Brasile dal 2010 al 2050. In alcune aree particolarmente colpite dal disboscamento è stato stimato che, nel 2050, l'aumento medio annuo della temperatura superficiale potrebbe arrivare a 1,45 °C. I modelli mostrano che l'aumento di temperatura potrebbe essere contenuto, se lo fosse anche il fenomeno del disboscamento.

Nelle regioni boreali dominate dai laghi e dai vasti boschi di conifere, come nel Nord Europa, la deforestazione causa invece un leggero effetto di raffreddamento a livello locale, anche se l'entità del fenomeno è minore.

21 marzo 2019 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Qual è la "retta via" indicata dal Corano e dalla Sunna? Come si riflette la Sharìa – la legge divina islamica - sulla vita delle persone e sugli equilibri fra mondo musulmano e occidente? Viaggio nel fondamentalismo religioso, islamico e non solo, per capire cosa succede quando la parola di Dio viene presa alla lettera, non tiene conto dei cambiamenti storici e sociali e si insinua nella politica.

ABBONATI A 29,90€

Come sarà la città del domani? Pulita, tecnologica, intelligente, come quella in costruzione vicino a Tokyo. E in giro per il mondo ci sono altri 38 progetti futuristici che avranno emissioni quasi azzerate nel nome della salute e dell’ambiente. Inoltre, le missioni per scoprire Venere; come agisce la droga dello stupro sul cervello; il paradosso del metano, pericoloso gas serra ma anche combustibile utile per la transizione energetica.

ABBONATI A 29,90€
Follow us