Ecologia

La deforestazione e l'aumento delle temperature

Nella Giornata internazionale delle foreste, uno studio stima gli effetti della deforestazione sul clima locale: un impatto notevole, che in Amazzonia potrebbe portare a 1,5 °C in più rispetto alla media.

Si parla spesso della capacità delle foreste di assorbire CO2 e della loro funzione mitigatrice sui cambiamenti climatici. Meno noto è forse il contributo che la fitta vegetazione fornisce nel regolare la temperatura locale, attraverso la capacità di riflettere la luce solare (albedo) e le proprietà di evapo-traspirazione (il passaggio di vapore acqueo all'aria attraverso le piante e dal terreno).

Ora uno studio dell'Università di Rio de Janeiro, pubblicato su Plos One, suggerisce che se la deforestazione della foresta amazzonica in Brasile continuerà ai ritmi attuali, entro il 2050 la temperatura locale potrebbe aumentare di 1,45 °C. La ricerca arriva puntuale per la Giornata internazionale delle foreste, istituita dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza delle foreste e sulla necessità di tutelarle.

La situazione in Brasile. Tra l'agosto 2017 e il luglio 2018, la deforestazione nell'Amazzonia brasiliana è aumentata del 13,7% rispetto all'anno precedente: sono stati spianati 7.900 km quadrati di foresta per fare spazio alle colture agricole destinate a prodotti per l'esportazione. In questo quadro, l'attuale Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, si è detto favorevole allo sfruttamento economico della foresta amazzonica.

Vedi anche: le più belle foreste d'Italia © Nico Agresti/Scatta il Bosco PEFC

Facciamo i conti. Rispetto alla vegetazione aperta, interrotta e più rada, le fitte foreste riflettono meno luce solare e compiono una più importante attività di evapo-traspirazione: è abbastanza intuibile che in questo modo incidono sulla temperatura del suolo e sul clima locale. Ma in quale misura?

Gli autori dello studio hanno sfruttato un database con informazioni dal 2000 al 2010 per costruire un modello che mostri come queste variabili - copertura forestale, ritmi di evapo-traspirazione, capacità riflettente della luce solare e temperatura superficiale - incidano sul clima locale nelle regioni tropicali, temperate e boreali.

I risultati. Deforestazione e riforestazione hanno effetti opposti: i più marcati si registrano nelle regioni tropicali e temperate, dove l'abbattimento delle foreste causa un aumento delle temperature, mentre la riforestazione le mitiga. Nei Paesi tropicali, la distruzione del 50% di un'area di fitta vegetazione porta a un aumento delle temperature locali di circa 1 grado.

Gli autori hanno utilizzato il loro modello per predire le temperature locali in Brasile dal 2010 al 2050. In alcune aree particolarmente colpite dal disboscamento è stato stimato che, nel 2050, l'aumento medio annuo della temperatura superficiale potrebbe arrivare a 1,45 °C. I modelli mostrano che l'aumento di temperatura potrebbe essere contenuto, se lo fosse anche il fenomeno del disboscamento.

Nelle regioni boreali dominate dai laghi e dai vasti boschi di conifere, come nel Nord Europa, la deforestazione causa invece un leggero effetto di raffreddamento a livello locale, anche se l'entità del fenomeno è minore.

21 marzo 2019 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us