Ecologia

Fenicotteri & co, quando il caldo ti taglia le ali

A rischio i piccoli nati da poco in Sicilia

Roma, 23 lug. - (AdnKronos) - Il gran caldo minaccia i primi fenicotteri nati in Sicilia. A lanciare l'allarme per questi rari animali che per la prima volta quest'anno hanno nidificato nella riserva naturale Saline di Priolo, è il presidente della Lipu, Fulvio Mamone Capria.

"I giovani fenicotteri - spiega all'Adnkronos Mamone Capria - sono tra gli uccelli più a rischio a causa delle alte temperature. Il bacino di Priolo attorno al quale vive questa colonia straordinaria di animali, ha già iniziato a diminuire di livello. E la variazione dell'habitat acquatico può avere effetti fortemente negativi sulla vita dei piccoli di fenicottero che con un piumaggio ancora incompleto, sono più esposti al caldo e, indeboliti, diventano più facili bersagli per l'attacco di predatori che non sono ancora capaci di contrastare da soli. Per questo, insieme a Ispra, ministero dell'Ambiente, Regione e Comune stiamo studiando un sistema per evitare che il bacino si abbassi ulteriormente".

Ma gli effetti di Caronte non mettono a rischio solo i fenicotteri. "Tutti gli uccelli acquatici sono particolarmente colpiti dal caldo - spiega il presidente Lipu - perché con il prosciugamento di stagni, laghetti e paludi e la conseguente moria di pesci viene a mancare il cibo. Non solo - prosegue Mamone Capria - con le alte temperature e la scarsa ossigenazione dell'acqua si propagano più facilmente anche le infezioni come il Botulino".

E se la carenza d'acqua incide sulla salute di alcuni uccelli, "la maggiore facilità di incendi minaccia tantissime altre specie soprattutto "merli e passeriformi che in questo periodo affrontano una seconda nidificazione". Vita dura per gli uccelli anche in città. Ma qui l'uomo può essere un alleato: "Basterebbe mettere sul terrazzo o in giardino una ciotola con l'acqua per aiutarli. Gli uccelli hanno assoluta necessità sia di bere che di bagnarsi e in città, con queste temperature può essere difficile trovare acqua a disposizione".

23 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us