Ecologia

Messo a punto un grano geneticamente modificato per resistere a caldo e siccità

Il grano ha un gene che gli impedisce di essere modificato: ora l'abbiamo scoperto e silenziato, possiamo quindi creare varietà più resistenti ai cambiamenti climatici.

Il grano è un alimento base dell'alimentazione di miliardi di persone: originario di una piccola zona del Medio Oriente, la sua coltivazione occupa ora vaste aree dell'intero Pianeta. Ma anche questo cereale si sta piegando agli effetti dei cambiamenti climatici, e più si scalda la Terra sempre più i raccolti scarseggiano: secondo il sesto rapporto dell'IPCC, le temperature troppo elevate costringeranno l'Europa meridionale a ridurre del 50% coltivazioni come grano, mais e barbabietola da zucchero.

A prova di riscaldamento globale. Per salvare questo cereale e riuscire in futuro a sfamare i sempre più numerosi abitanti della Terra, un gruppo di ricercatori del John Innes Centre di Norwich (Inghilterra) ha creato una serie di varietà di grano geneticamente modificate per resistere al caldo e alla siccità che, secondo quanto riporta il Guardian, verranno testate in Spagna nelle prossime settimane.

Genetica complessa. Il grano è geneticamente assai complesso: a differenza di noi umani, che abbiamo solo un genoma, il grano da pasta (grano duro) ne ha due e quello da pane (grano tenero) ne ha addirittura tre. Per mantenere l'ordine, il grano ha un gene stabilizzante che suddivide i diversi cromosomi nei vari genomi: questo gene ha però anche un'altra funzione, quella di sopprimere qualunque scambio cromosomico con altre specie selvatiche di grano, impedendo ai genetisti di creare nuove varietà con migliori proprietà. «Le specie selvatiche hanno caratteristiche molto utili, come la resistenza a caldo, malattie e salinità del suolo», sottolinea Graham Moore, genetista del grano al John Innes Centre.

Gene (in parte) silenziato. Ora, finalmente, i ricercatori del John Innes Centre hanno individuato il gene maledetto, il Zip4.5B, e ne hanno creato una versione modificata che consente di riordinare correttamente i cromosomi ma non impedisce la creazione di nuovi varianti con caratteristiche utili. «Esistono almeno 50 versioni di Zip4,5B: ora le testeremo in diverse varietà di grano che abbiamo prodotto, e vedremo quali resistono meglio alle alte temperature», conclude Moore.

18 gennaio 2023 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us