Ecologia

Ecoreati, Assomineraria: "Con norma air gun via 17 miliardi di investimenti"

Investimenti che, "sono già pronti" e che porterebbero "allo sviluppo di 700 milioni di tonnellate di petrolio equivalente, raddoppiando così la produzione nazionale"

Roma, 4 mag. - (AdnKronos) - La norma che, nel provvedimento sugli ecoreati, vieta la tecnica dell'air gun (tecnologia che utilizza aria compressa per la ricerca di idrocarburi) bloccherebbe 17 miliardi di euro di investimenti. Investimenti che "sono già pronti" e che porterebbero "allo sviluppo di 700 milioni di tonnellate di petrolio equivalente, raddoppiando così la produzione nazionale che al momento soddisfa circa l'11% dei consumi arrivando al 22%". Così all'Adnkronos, Pietro Cavanna, presidente settore Idrocarburi Assomineraria, spiega quali sono le possibili conseguenze della proposta di legge sui delitti ambientali da domani nuovamente all'esame della Camera.

La tecnica dell'Air gun “è la meno invasiva: non utilizza esplosivo e deve sottostare a norme molto severe che richiedono la valutazione di impatto ambientale”. Inoltre, sottolinea Cavanna “è in uso in tutto il mondo e viene utilizzato da istituti di ricerca nazionali e internazionali. L'air gun infatti serve anche per scopi scientifici, per capire meglio il nostro pianeta”.

Il provvedimento così com'è, dunque, creerebbe diversi problemi al settore petrolifero e non solo: “per prima cosa farebbe scappare altrove gli investimenti. Ci sono 17 miliardi di euro già pronti che renderebbero il nostro paese più indipendente dal sistema d'importazione degli idrocarburi” che, sottolinea Cavanna nel 2014 ci ha fatto spendere 57 miliardi di euro in bolletta energetica.

E non solo. Questi investimenti sono fondamentali anche per l'occupazione: "si stimano 6 posti di lavori per ogni milione di investimenti". Se il divieto all'uso di air gun non fosse rimosso "saremmo l'unica nazione con questo divieto" aggiunge Cavanna. L'attività petrolifera, assicura il presidente settore Idrocarburi Assomineraria, "è environmentally friendly, a minor emissioni in atmosfera, occupa minor suolo e non scarica nulla a mare"

4 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us