Ecologia

Ecco come funziona il Green Cloud di Google

La vera sfida è il consumo dei data center.

di
Il gigante della ricerca snocciola i dati: per una grande azienda passare a Gmail e Google Apps fa risparmiare fino all'85% di energia. E un sacco di soldi.

"Il cloud sarebbe più efficiente dei server aziendali"

Green Cloud -

post pubblicato sul suo blog ufficiale

Questione di carico - Per farla molto semplice, i consumi delle infrastrutture informatiche sono come quelle delle lavatrici: per essere bassi le macchine devono lavorare a pieno carico. Questo perché, per garantire sicurezza e backup, i server sono sempre sovradimensionati rispetto alle reali esigenze. Sfruttarli a pieno, quindi, diventa fondamentale per evitare che stiano a rigirarsi i pollici continuando a consumare energia mentre aspettano di instradare una mail o di salvare un documento sulla rete aziendale.

Green Apps - Proprio per questo motivo, secondo Google, il massimo dell'efficienza per un'azienda sarebbe passare a Gmail e a Google Apps. In questo modo si sfrutta la potenza dei server di Google che, lavorando sui dati di milioni di utenti, non hanno mai tempi morti. Ma quanta energia si potrebbe risparmiare? Google cita uno studio del Carbon Disclosure Project – organizzazione no profit che lavora per ridurre le emissioni di gas serra - secondo il quale se tutte le aziende americane ed europee di grandi dimensioni - quelle sopra 1 miliardo di ricavi - spostassero i loro dati nella nuvola si otterrebbero ricavi miracolosi. Ben 12,3 miliardi di dollari spesi in energia in meno e fino a 85,7 milioni di tonnellate di CO2 risparmiate per le sole aziende americane. Fino a 1,2 miliardi di sterline e 9,2 milioni di tonnellate di CO2 per quelle inglesi e 700 milioni di euro e 1,2 milioni di tonnellate di CO2 per quelle francesi.

Mediterraneo: sole, mare e pannelli solari

21 giugno 2012
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us