Ecologia

E' il camoscio appenninico l'Ambientalista dell'Anno 2014

Il premio va al mammifero al centro del progetto Life Coornata grazie al quale il camoscio è passato dalla soglia dell’estinzione di inizio ‘900 agli oltre 2.000 esemplari di oggi

Roma, 18 dic. - (AdnKronos) - Non potrà ritirare il premio di persona, il vincitore di "Ambientalista dell'Anno" 2014, ma è l'emblema di un caso di successo della ricerca italiana. Il riconoscimento va infatti al camoscio dei nostri Appennini, che porta così sul primo gradino del podio il team dei tecnici delle 5 aree protette coinvolte dal progetto Life Coornata.

Il progetto per la tutela del camoscio appenninico si è concluso lo scorso settembre segnando una tappa importante per la tutela della biodiversità dell'Appennino: dalla soglia dell’estinzione all’inizio del ‘900 oggi si contano più di 2.000 esemplari. Il Life Coornata è stato considerato dalla giuria popolare del premio un caso esemplare di successo della ricerca made in Italy all’interno dei Parchi, anche perché sono state sperimentate alcune tecniche di cattura e rilascio, totalmente innovative e mai usate prima in Appennino.

Si tratta delle box trap e le up-net, dispositivi per catture “collettive” degli esemplari che hanno il vantaggio, rispetto alla teleanestesia di singoli individui, di trasferire un certo numero di animali simultaneamente, una condizione assai favorevole per il trasferimento in nuove aree di animali che vivono in gruppo.

Il premio, indetto dal mensile La Nuova Ecologia e Legambiente, quest'anno "rappresenta il giusto coronamento finale di un progetto di successo e un esempio da seguire - spiega Antonio Nicoletti, responsabile nazionale Aree Protette e Biodiversità di Legambiente - che ha visto collaborare strettamente e in sinergia tutte le aree del nostro Appennino interessate dalla presenza di questo importante animale, sinergia che continuerà anche dopo la fine del Life grazie all'impegno dei Parchi".

Una vittoria che "deve rappresentare anche uno sprone a tutto il mondo delle aree protette del nostro Paese a mettere in atto un nuovo modo di operare - aggiunge - che deve vedere una crescente collaborazione fra gli enti e la realizzazione di progetti che prevedano uno scambio di conoscenze, competenze e disponibilità”.

Il premio "Ambientalista dell'anno" assegnato oggi a Casale Monferrato è intitolato a Luisa Minazzi, l'attivista scomparsa nel 2010 che si è battuta a lungo per i diritti delle persone esposte all'amianto.

18 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us