Ecologia

Due milioni di poveri sfamati con i 'rifiuti'. Il Banco Alimentare salva ogni anno dal bidone 62mila tonnellate di cibo

Con un'azione quotidiana la Fondazione ritira le eccedenze del mercato dell'ortofrutta, della grande distribuzione dell'agroalimentare, dei supermercati e dei ristoranti ridistribuendo gli alimenti in tutto il territorio nazionale

Roma, 21 nov. -(AdnKronos) - Sessantaduemila tonnellate di cibo destinato a diventare scarto alimentare viene 'salvato' dalla spazzatura per sfamare i più poveri. E' quanto riesce a fare ogni anno il Banco Alimentare recuperando, con un'azione quotidiana, le eccedenze del mercato dell'ortofrutta, della grande distribuzione dell'agroalimentare, dei supermercati o grazie ad accordi con aziende come Barilla e Ferrero.

Il Banco Alimentare 'ricicla' anche il cibo già cucinato da ristoranti, catering, mense scolastiche e aziendali che viene consegnato in giornata alle mense dei poveri.

Gli altri prodotti 'salvati' vengono invece conservati nei 21 magazzini del Banco Alimentare, situati uno in ogni regione, per essere poi distribuiti alle varie strutture caritative del territorio nazionale, che si tratti di mense o case-famiglia, centri di accoglienza, comunità alloggio o associazioni che si occupano di consegnare la spesa ai più indigenti, riuscendo ad aiutare così due milioni di poveri.

Un lavoro di recupero che - spiegano alla Fondazione - potrebbe essere agevolato se le aziende fossero incentivate fiscalmente a donare. Spesso infatti per problemi di logistica, i grandi gruppi trovano più conveniente distruggere gli alimenti piuttosto che regalarli. Un paradosso che con un ritorno per le aziende donatrici potrebbe essere superato aiutando così la riduzione dello spreco di cibo e dei rifiuti oltre che consentire ai più poveri di godere di un bene primario essenziale.

21 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us