Ecologia

Dipendenti ai fornelli per stimolare la creatività e il lavoro di gruppo

Il cibo, si sa, stimola la creatività e potenzia il lavoro di gruppo. E così sempre più aziende si affidano al team building. Sotto la guida esperta di uno chef i lavoratori di un'azienda danno libero sfogo alla propria fantasia tra i fornelli

Roma, 30 gen. - (AdnKronos) - Per ottenere il massimo in termini di performance dai propri dipendenti basta farli cucinare. Il cibo, si sa, stimola la creatività e potenzia il lavoro di gruppo. E così sempre più aziende si affidano al team building. Si tratta di corsi di cucina rivolti ai dipendenti delle aziende che sotto la guida esperta di uno chef danno libero sfogo alla propria fantasia tra i fornelli. Il team building, spiega all'Adnkronos, Grazia Coletta, una dei titolari di Kithen, scuola di cucina di Milano, “è il momento in cui i dipendenti si ritrovano intorno al nostro tavolo con grembiulino e utensili alla mano”.

Il progetto “si concorda di volta in volta con l'azienda” ma l'obiettivo principale è “stimolare capacità di collaborazione e fantasia. Le pietanze variano e “si va dai piatti tipicamente italiani, come gnocchi e pesto, a quelli stranieri”. Il servizio rivolto alle aziende, molte delle quali sono multinazionali, è molto richiesto, tanto che a volte non riusciamo a soddisfare la domanda”. Contenti anche i lavoratori che dal corso escono “sporchi e divertiti”. Durante questi incontri, infatti, “si crea un bel clima e non c'è competizione”.

La cucina, sottolinea Grazia, “è una passione che diverte, un elemento che accomuna le persone, nel quale riescono a esprimersi abbastanza naturalmente”. Ed è per questo che il team building “funziona molto bene. Tra le persone percepisco molto meno imbarazzo”. A partecipare a questi corsi di cucina “è spesso la fascia commerciale di un'azienda, ossia coloro che occupano un ruolo di interfaccia con il cliente”. Solitamente il corso si svolge in tre ore e si conclude sempre con una degustazione o cena. E il costo? “Si aggira intorno ai 100 euro a persona”.

30 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us