Ecologia

Dalle stoviglie 'green' al barbecue solare la grigliata di Ferragosto eco-friendly

Roma, 14 ago. - (AdnKronos) - Picnic o barbecue. Il Ferragosto è ai nastri di partenza e che sia al mare, in montagna o a casa con gli amici, praticamente irrinunciabile - 'Summer storm' permettendo - è celebrare la festa dell'estate mangiando all'aperto.

Per chi sceglie il 'déjeuner sur l'herbe' così come per chi accoglierà tanti ospiti in case di vacanza poco attrezzate, il ricorso alle poco ecologiche stoviglie usa e getta è spesso obbligato. Ma l'alternativa alla plastica c'è. Esistono infatti in commercio piatti e bicchieri realizzati in fibre vegetali identici in tutto e per tutto a quelli di plastica e ormai facilmente reperibili, spendendo solo qualche soldo in più, in diversi supermercati. Per chi volesse apparecchiare una tavola più carina ed eco-chic ci sono poi le stoviglie, anche di design, in materiale simile al cartone ma ricavato da fibre vegetali, biodegradabili al 100% e compostabili.

Altro appuntamento irrinunciabile del ferragosto è per molti la grigliata. Ma come sappiamo ormai tutti, che si usi legna o carbonella durante la cottura, con i barbecue vengono prodotte e rilasciate nell'atmosfera grandi quantità di anidrite carbonica che fanno male sia a noi sia al pianeta.

Per cucinare in maniera salutare ed eco-sostenibile meglio allora optare per griglie a gas o elettriche se non addirittura per il totalmente green barbecue a energia solare che, stando a quanto assicurano i produttori, garantisce una perfetta cottura dei cibi senza l'utilizzo di resistenze, di piastre riscaldate e di fiamme. Con un sistema di specchi, sfruttando soltanto la potenza dei raggi del sole, queste innovative griglie senza bisogno di un tempo di preriscaldamento raggiungono una temperatura di 240 gradi assicurando una cottura che non determina fumi né libera particelle derivate dalla combustione.

14 agosto 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us