Ecologia

Dalle mani dei trafficanti al ritorno in libertà, la favola a lieto fine di 14 oranghi

Roma, 13 nov. - (AdnKronos) - Sono tornati a casa, finalmente liberi i 14 oranghi sottratti, 6 anni fa, al commercio illegale di fauna selvatica. I primati, custoditi dopo il sequestro in un centro di recupero in Thailandia, sono stati rimandati in Indonesia, loro Paese di origine (Isola di Sumatra). Sale così a 66 il numero totale di Orangutan restituiti dal governo thailandese all'Indonesia dal 2006 a oggi, testimonianza di una collaborazione bilaterale sul fronte della lotta al bracconaggio nel contesto del Sudest asiatico.

Il viaggio verso casa dei 14 oranghi confiscati ai trafficanti illegali di natura negli scorsi anni rappresenta un impegno concreto per contrastare il traffico illegale di animali, ma per una storia che finisce a lieto fine - sottolinea il Wwf - ce ne sono molte altre ben più drammatiche. La sopravvivenza degli oranghi continua quotidianamente a essere messa a rischio dal bracconaggio e dalla deforestazione. Nell’ultima Annual Conference il Wwf ha dichiarato il Borneo uno dei fronti più drammatici di deforestazione a livello planetario.

Solo l'Isola di Sumatra ha perso in meno di 25 anni quasi il 50% delle foreste e, più in generale, si ritiene che l’80% dell’habitat degli oranghi sia andato letteralmente in fumo negli ultimi 20 anni. Nel 2015 il WWF ha rinforzato l’impegno contro il bracconaggio e il commercio illegale di cuccioli di orango.

I piccoli di questa specie, sottratti alle madri che si fanno uccidere per difendere i propri cuccioli, vengono commerciati illegalmente come animali da compagnia. In realtà malattie, stress o depressione per la perdita della madre, condannano frequentemente alla morte queste innocenti creature che tanto ci assomigliano.

13 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us