Ecologia

Dalla doggy bag al km zero, ecco come gli italiani tagliano gli sprechi

Italiani più attenti al consumo alimentare, in casa e al ristorante

Roma, 6 ott. (AdnKronos) - Sei italiani su dieci hanno diminuito o annullato gli sprechi alimentari. Secondo una indagine Coldiretti/Ixe' presentata a Expo, i cambiamenti riguardano la quotidianità: dal ritorno in cucina degli avanzi ad una maggiore attenzione alla data di scadenza, ma anche la richiesta della doggy bag al ristorante e la spesa a chilometri zero che, tagliando le intermediazioni, consente di acquistare prodotti più freschi che durano di più. Nonostante il miglioramento, ogni italiano butta in media 76 kg all'anno di spazzatura in prodotti alimentari.

Un italiano su tre (33%) porta a casa gli avanzi dal ristorante con la cosiddetta "doggy bag": di questi il 10% lo fa regolarmente, il restante 23% solo qualche volta. Dallo stesso studio emerge che il 24% delle persone invece lascia sul tavolo gli avanzi perché si vergogna a chiederli.

Una soluzione, secondo Coldiretti, è quella che stanno seguendo alcuni esercizi: per evitare imbarazzi, chiedono riservatamente al cliente se desidera portare a casa il cibo o le bottiglie di vino non finite e si mettono a disposizione confezioni o vaschette ad hoc.

Si moltiplicano anche le iniziative per la raccolta dei cibi avanzati in ristoranti, mense o pizzerie, ma anche di prodotti vicini alla scadenza offerti da negozi e supermercati, fattorie e mercati degli agricoltori da destinare ai più bisognosi.

Una esperienza che viene ripetuta settimanalmente dal Padiglione “No farmers no party” all’Expo, che ha donato tonnellate di cibo di alta qualità al Banco Alimentare grazie alla partecipazione degli agricoltori della Coldiretti da tutte le regioni che hanno offerto olio extravergine di oliva, formaggi e vini, frutta, ortaggi e dolci. "Con questa iniziativa abbiamo voluto contribuire ad accogliere l’invito di Papa Francesco - conclude la Coldiretti – che, nel giorno dell’inaugurazione di Expo, ha esortato a non dimenticare in questo importante evento “i volti dei milioni di persone che oggi hanno fame e oggi non mangeranno in modo degno di un essere umano"".

6 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Chi erano i gladiatori? Davvero lottavano sempre all’ultimo sangue? Con quali armi e tecniche combattevano? Perché gli imperatori investivano una fortuna sui loro spettacoli di morte? Entriamo negli anfiteatri della Roma imperiale per conoscere da vicino gli atleti più famosi dell’antichità. E ancora: come la moda del Novecento ha ridato la libertà alle donne; alla scoperta di Monte Verità, la colonia sul lago Maggiore paradiso di vegani e nudisti; i conflitti scoppiati per i motivi più stupidi; la guerra al vaccino antivaiolo dei primi no vax; le Repubbliche Sorelle.

ABBONATI A 29,90€
Focus e il WWF festeggiano insieme il compleanno: Focus è in edicola da 30 anni e il WWF si batte da 60 per la difesa della natura e degli ecosistemi. Insieme al WWF, Focus è andato nelle riserve naturali e nei luoghi selvatici del mondo per scoprire come lavorano i loro ricercatori e volontari per aiutare la Terra e i suoi abitanti. Inoltre: perché i cicloni sono sempre più violenti; perché la miopia sta diventando un'emergenza globale; come sarebbero gli alieni (se esistessero).
ABBONATI A 31,90€
Follow us